Samsung apre l’era degli smartphone pieghevoli con il Galaxy Fold

Samsung Galaxy Fold
Samsung Galaxy Fold

Apple ci sta investendo da anni, ma le aziende asiatiche non perdono molto tempo nella ricerca, nel creare l’esperienza utente migliore e realizzare un prodotto iconico. Il loro obiettivo è arrivare il prima possibile sul mercato per evitare l’effetto “già visto”.

La società coreana inaugura, così, il mercato degli smartphone pieghevoli. Il Galaxy Fold, conosciuto in passato con il nome Flex, assomiglia a due iPhone 6s uno sull’altro. In realtà siamo di fronte ad un dispositivo che funziona da smartphone quando e piegato e funziona da tablet quando è aperto.

Nello specifico all’esterno abbiamo uno schermo Super Amoled da 4,6”, mentre all’interno c’è uno schermo Dynamic Amoled da 7,3” con una risoluzione di 1.536 x 2.152 pixel.

Munito di un chip Qualcomm Snapdragon 855, ha 12 GB di memoria RAM e 512 GB di memoria di storage. Due fotocamere anteriori (8 megapixel e 10 megapixel) si aggiungono alle tre fotocamere sul retro (12 megapixel, 12 megapixel e 16 megapixel) per avere grand’angolo e zoom ottico 2x.

La batteria è da 4.380 mAh e si ricarica a 18 watt. Il Fold sarà disponibile dal 26 aprile per ben 1.980 dollari. Avrà successo?

Cosa ne pensi?