In Apple l’hardware diventerà un elemento secondario? Potrebbe accadere, anche se credo che la società produrrà hardware fino alla fine dei suoi giorni. La verità è che il software e i servizi hanno un margine maggiore e con un mercato da 1 miliardo di utenti, pari a coloro che posseggono un dispositivo con iOS, il piatto diventa realmente ricco.

Questa tendenza ad occuparsi al software, cosa che potrebbe avvenire anche con il settore delle auto a guida autonoma, viene rimarcata anche da una recente analisi di Joshua Fruhlinger di Thinknum. Tracciando le offerte di lavoro sul sito di Apple, dal 2016 ad oggi, si scopre quali persone ha assunto di più.

Si evince che la società ha assunto quasi 1.400 ingegneri del software e dei servizi per migliorare i servizi attuali e crearne di nuovi. La seconda categoria sono gli ingegneri dell’hardware che si occupano dei prodotti. Questi sono poco meno di 1.000.

La società ha assunto molte persone anche per gli Apple Store, per lo sviluppo delle strategie di vendita, per gestire l’acquisto di componenti, per il supporto tecnico, il marketing e le attività amministrative.

A sorpresa sono stati assunti pochissimi designer. Strano per un’azienda che fa del design la sua arma di battaglia per superare la concorrenza.

Leave a comment

Cosa ne pensi?