Anche Microsoft nel settore del cloud gaming con Project xCloud

Il settore pare essere pronto, complice le connessioni veloci in continua espansione, la tecnologia cloud ormai matura e la potenza di calcolo dei processori. Stiamo parlando del cloud gaming: il corrispettivo dello streaming video dei film, ma applicato ai videogame.

Probabilmente il tutto è iniziato dal lancio del Nvidia Shield, poi si sono aggregati tanti player del settore, come Apple con il suo Arcade e Google con lo Stadia. Sono certo che arriveranno tanti altri concorrenti, ma nel frattempo è arrivata Microsoft.

Approfittando dell’evento E3 2019, la società di Redmond ha presentato il Project xCloud. Si tratta di una piattaforma di gioco che ospiterà i videogame per Xbox One. L’obiettivo è avere i propri titoli in qualsiasi dispositivo, anche tablet e smartphone con Android e iOS.

Il Project xCloud prevede l’uso della piattaforma Azure di Microsoft. Per far si che centinaia di milioni di utenti giochino online, la società ha realizzato una struttura hardware apposita in grado di elaborare il flusso grafico necessario.

Per giocare bisogna avere un Xbox Wireless Controller e collegarlo via bluetooth al dispositivo in questione. Tra qualche mese sarà disponibile la beta per i test e poi il sistema diventerà accessibile a tutti. Ancora nessuna informazione sui prezzi.

Cosa ne pensi?