L’Apple Watch in oro fu un flop

Apple Watch oro

Ve lo ricordate l’Apple Watch in oro? Fu il primo segnale della perdita di gusto per una parte di design di Apple. La società iniziò a strizzare l’occhio all’Asia producendo questo modello, con scocca in oro. Il prezzo era di 17.000 dollari.

Una pacchianeria che non piacque poi tanto. Come riporta Bloomberg, che ha sentito molti dirigenti di Apple per redigere un profilo di Jeff Williams, la società ne vendette appena poche decine di migliaia. Si tratta pur sempre di qualche centinaio di milioni di dollari. Meno del fatturato miliardario generato delle altre versioni.

L’orologio era in oro 18 carati ed era praticamente identico agli altri. L’unica differenza era proprio nella scocca in oro. La società si accorse che le vendite non andavano come previsto dopo circa due settimane. In totale questo modello fu in vendita per 16 mesi, per poi essere ritirato per sempre.

Al momento non sappiamo chi lo abbia. Di sicuro la batteria avrà terminato i propri cicli di ricarica. È stata proprio l’obsolescenza uno dei punti critici che hanno decretato il suo fallimento.

Essendo una serie zero, le prestazioni sono molto ridotte e manca di tutti i recenti sensori, come il lettore ECG per il cuore. Per un periodo circolò anche un’edizione in ceramica, anch’essa sparita.

Cosa ne pensi?