FileMaker torna alle origini, ora si chiama Claris, di nuovo

claris filemaker

Sono arrivate importanti notizie oggi alla conferenza mondiale di FileMaker ad Orlando. Questa società di Apple nacque con il nome Claris. Fu l’azienda Claris, infatti, che acquistò FileMaker dalla Noshoba Systems. Nome che cambiò nel 1998 diventando ufficialmente FileMaker.

Oggi, durante la FileMaker DevCon 2019, la società ha dichiarato un nuovo brand. L’app tornerà a chiamarsi Claris. Questo per sottolineare l’importante cambio di paradigma nella piattaforma, che diventa più vicina al cambiamento del mercato e all’apertura all’internet delle cose.

Claris sarà la più estesa e avanzata Workplace Innovation Platform. Un passo tecnologico verso il futuro gestito anche mediante l’acquisizione dell’italiana Stamplay lo scorso marzo. La piattaforma di semplificazione delle API consentirà di usare Claris come motore per la costruzione di applicazioni aziendali avanzate.

Un altro momento importante è stato quando Brad Freitag, CEO di Claris (ex FileMaker), ha usato il progetto Ubuntu Pathways come case history di successo dell’uso della piattaforma. Se ricordate questo progetto, sviluppato nell’Apple Developer Academy, è stato gestito dal mio team.

Io ho svolto il ruolo di project manager e insieme agli altri membri del team abbiamo costruito un nuovo sistema di gestione dei dati, per questa NGO internazionale. Trovate maggiori dettagli nel mio report.

Cosa ne pensi?