Apple compra la startup Fashwell per riconoscere gli oggetti nelle foto

Probabilmente alla base della fondazione di Fashwell c’erano altri piani. Questa startup svizzera, fondata nel 2014, ha lavorato molto con il machine learning per poter riconoscere gli oggetti nelle foto. Il suo obiettivo era rendere commercializzabili gli oggetti visti nelle immagini.

In pratica gli e-commerce potevano integrare i loro algoritmi nelle immagini sui social network, consentendo di individuare automaticamente i prodotti e collegarli ai negozi. Così chi rimaneva colpito da un oggetto in un’immagine poteva comprarlo. Qualcosa del genere lo fa, per esempio, Instagram. Ma in questo caso sono i negozianti a dover taggare i prodotti nelle foto.

Apple ha però altri piani. La società di Cupertino vuole rendere il suo motore di ricerca dell’app Foto molto più preciso, quindi ha acquistato Fashwell per poter migliorare il suo machine learning. Un percorso che la società ha già iniziato qualche anno fa, di cui si vedranno i primi risultati in iOS 13.

I fondatori di Fashwell sono diventati dipendenti di Apple da gennaio. Segno che la società l’aveva acquistata già nel 2018. Anche altri 5 dipendenti della startup ora sono dipendenti di Apple.

In passato la società aveva acquistato altre aziende simili, come Silk Labs, Laserlike e Perceptio.

Cosa ne pensi?