Come effettuare il downgrade da iOS 13 beta a iOS 12 e risolvere i problemi

Downgrade da iOS 13 beta a iOS 12
Downgrade da iOS 13 beta a iOS 12

Quando è stato rilasciato iOS 13 sono riuscito a resistere solo alla prima beta. Alla seconda versione beta sono corso a scaricarlo per provare le nuove funzioni. Trovate le mie impressioni in merito in questa pagina. A fronte delle migliorie apportate dalle nuove funzioni, non sono mancati i problemi.

Ad oggi alcune app crashano. I problemi con iCloud Drive che inizialmente erano stati risolti, sono tornati dopo la decisione della società di ritornare al sistema di sincronizzazione di iOS 12. Scelta effettuata a partire dalla 6° beta di iOS 13. Il consumo della batteria sembra non ancora ottimale e a volte c’è anche un problema di gestione dello spazio sul disco, come se le varie beta continuassero ad occupare spazio.

Ognuno di noi che ha installato iOS 13 beta, sia essa per sviluppatori che in beta pubblica, potrebbe decidere di tornare indietro ad iOS 12, in attesa della versione definitiva di iOS 13 che dovrebbe arrivare tra qualche settimana. Ma come fare il downgrade a iOS 12? Ecco una guida.

Backup

Per prima cosa effettuate un backup del vostro dispositivo. Andate in Impostazioni > (nome utente) > iCloud > Backup iCloud e assicuratevi che la spunta sia attiva. Se non c’è ancora un backup premete su “Esegui il backup adesso” e attendete che sia effettuato. Visto che viene fatto online la velocità dipende dalla vostra connessione. Assicuratevi, inoltre, di avere abbastanza spazio iCloud.

Il backup su iCloud
Il backup su iCloud

Per verificarlo andate in Impostazioni > (nome utente) > iCloud e in cima alla pagina vedete quanto spazio è disponibile. Se è insufficiente premendo su “Gestisci spazio” potrete decidere di comprarne un po’ di più in “Cambia piano”. 50 GB vi costano 0,99 € al mese.

In alternativa potrete fare il backup su iTunes se avete un computer. Scaricate iTunes dal sito di Apple. Collegate il dispositivo al computer con il cavo USB che usate per ricaricarlo. Il software rileverà il dispositivo consentendovi di accedere alla schermata di backup e ripristino. In questo caso la copia di salvataggio verrà archiviata nel computer.

Il pulsante di backup in iTunes
Il pulsante di backup in iTunes

Il prossimo passo sarà disattivare il Trova il mio iPhone. Andate in Impostazioni > (nome utente) > iCloud > Trova il mio iPhone e disattivate la spunta. Vi chiederà di inserire la vostra password di iCloud e vi arriverà una notifica via email.

Modalità Recupero

Ora che avete un backup potete procedere al downgrade. Il primo passo è entrare in Modalità Recupero. Vi servirà necessariamente iTunes e il computer per questa operazione. Per entrare in questa modalità fate come segue:

  • iPhone 6s: tenete premuto il tasto laterale (o superiore) finché non viene visualizzato il cursore di spegnimento. Trascinate il cursore per spegnere il dispositivo. Collegate il dispositivo al computer mentre tenete premuto il tasto Home. Continuate a tenere premuto il tasto Home finché non visualizzate la schermata della modalità di recupero.
  • iPhone 7 e 7 Plus: tenete premuto il tasto laterale (o superiore) finché non viene visualizzato il cursore di spegnimento. Trascinate il cursore per spegnere il dispositivo. Collegate il dispositivo al computer mentre tenete premuto il tasto Volume giù. Continuate a tenere premuto il tasto Volume giù finché non visualizzate la schermata della modalità di recupero.
  • iPhone 8 e 8 Plus: tenete premuto il pulsante laterale e uno dei pulsanti del volume finché non viene visualizzato il cursore di spegnimento. Trascinate il cursore per spegnere il dispositivo. Collegate il dispositivo al computer mentre tenete premuto il tasto laterale. Continuate a tenere premuto il tasto laterale finché non visualizzate la schermata della modalità di recupero.
  • iPhone X e seguenti: tenete premuto il tasto superiore e uno dei tasti del volume finché non viene visualizzato il cursore di spegnimento. Trascinate il cursore per spegnere il dispositivo. Collegate il dispositivo al computer mentre tenete premuto il tasto superiore. Continuate a tenere premuto il tasto superiore finché non visualizzate la schermata della modalità di recupero.
la schermata della Modalità Recupero di iOS
la schermata della Modalità Recupero di iOS

iTunes rivelerà il dispositivo in modalità recupero. Ora vi basta premere su Ripristina. Tutti i dati dal dispositivo saranno cancellati, ma tranquilli c’è il backup effettuato prima.

Il downgrade

Ora dovrete installare una versione di iOS precedente ad iOS 13. Teoricamente iTunes dovrebbe suggerirvi l’ultima versione di iOS non beta da scaricare e installare. Se ciò non dovesse avvenire, potrete scaricarla manualmente.

Il sito IPSW.me colleziona tutte le versioni di iOS rilasciate fa Apple. Pacchetti in formato .ipsw pronti da installare. Vi basterà cercare il pacchetto per il vostro modello di dispositivo e scaricarlo. Nel momento in cui vi scrivo è iOS 12.4.

Il pulsante Ripristino in iTunes
Il pulsante Ripristino in iTunes

Ora avete da un lato il dispositivo collegato al computer con il cavo, con iTunes aperto e il ripristino appena effettuato. Dall’altro lato avete il pacchetto .ipsw di iOS 12.4 da installare.

Da iTunes, tenendo premuto il tasto Option, premete su Verifica aggiornamenti nella stessa schermata dove avete effettuato il ripristino. Vi si aprirà il Finder per selezionare il pacchetto .ipsw di iOS 12.4 che avete scaricato. Selezionatelo e iniziate l’aggiornamento, che in realtà tecnicamente è il downgrade.

Tenendo premuto Option premete su Verifica Aggiornamenti
Tenendo premuto Option premete su Verifica Aggiornamenti

Al termine di questa operazione avrete il dispositivo con iOS 12.4 e non più iOS 13 beta. Non vi resta altro che caricare il backup per riavere tutti i file precedenti. Quando accenderete l’iPhone dopo il downgrade, infatti, iOS vi chiederà se volete importare un backup da iCloud. Vi basta selezionare quello creato in precedenza. Oppure da iTunes dovrete premere Ripristina backup se lo avete salvato nel computer.

Tutte queste operazioni potrete effettuarle anche con Dr.Fone. Questo strumento di recupero di iOS, disponibile per macOS e Windows, permette di automatizzare tutte queste fasi con un’interfaccia grafica semplice da utilizzare.

Dr.Fone permette di risolvere i comuni problemi di iOS come dispositivi bloccati, dispositivi che si riavviano in continuazione, schermi bianchi, schermi neri e così via. Prima di ogni ripristino il sistema crea un backup per sicurezza, ottimizzando le varie fasi che andrebbero fatte manualmente.

Dr.Fone per il backup e ripristino dei dispositivi
Dr.Fone per il backup e ripristino dei dispositivi

L’app contiene uno strumento dedicato per effettuare il downgrade di iOS automaticamente, riducendo al minimo il rischio di sbagliare qualcosa o saltare passaggi. Dr.Fone si scarica gratuitamente dal loro sito nella versione demo. Dopodiché potrete comprare le singole opzioni che vi servono e che usate di più.

Cosa ne pensi?