Apple Arcade
Apple Arcade

Ieri è arrivato iOS 13: il nuovo sistema operativo per iPhone, iPad e iPod touch. Tra le varie novità introdotte dall’aggiornamento c’è Apple Arcade. Si tratta dell’entrata ufficiale di Apple nel settore del cloud gaming, dove si paga un abbonamento fisso mensile per ricevere l’accesso ad un catalogo abbastanza ampio di titoli.

La società ha assicurato che il catalogo è in esclusiva e crescerà con il tempo. Attualmente, però, non troviamo i 100 titoli promessi alla WWDC 2019, ma poco più della metà. In Apple Arcade ci sono 53 titoli che trovate in fondo alla pagina. Probabilmente gli altri titoli non sono ancora pronti e si spera lo saranno entro la fine dell’anno.

Questo è uno dei primi limiti attuali. Chi compra l’abbonamento adesso si troverà a disporre di meno contenuti di chi lo attiverà tra qualche mese. Un elemento da prendere in considerazione anche in vista del periodo di prova che è di un mese.

Considerate anche che Apple Arcade sarà accessibile da macOS e iPadOS. Parlo al futuro perchè le attuali versioni dei sistemi operativi non consentono di accedere al catalogo, neanche nelle loro versioni beta. macOS Catalina è previsto ad ottobre, mentre iPadOS 13 dovrebbe arrivare il 24 di settembre. Date utili se volete sfruttare a pieno il vostro abbonamento.

Al termine del periodo di prova, invece, questi costerà 4,99 € al mese. La cosa positiva, al di là del prezzo non molto alto, è il fatto che un abbonamento è automaticamente condiviso con tutta la famiglia. Quindi attivarne uno consentirà a tutti i membri della famiglia di giocare.

Fate attenzione anche ad un’altra cosa in riguardo al periodo di prova: per qualche strana ragione, che si può intendere facilmente, Apple non fa interrompere l’abbonamento se non eliminando la prova gratuita. Quindi se volete evitare di pagare i 4,99 € al termine del mese gratuito, dovrete attendere un giorno prima la sua scadenza, altrimenti eliminerete tutto il mese gratuito. Le app di terzi, invece, consentono di fermare il rinnovo senza perdere il periodo di gratuità.

Lego Brawls
Lego Brawls

Ma in cosa consiste Apple Arcade? La società gli ha conferito un bottone persistente nell’app dell’App Store. Anche chi non lo vorrà usare, quindi, se lo troverà sempre in quella posizione, senza possibilità di eliminarlo. Così facendo la società ha spostato la sezione “aggiornamenti” nella scheda utente richiamabile dall’avatar in alto a destra.

Chi non vorrà attivarlo si troverà sempre l’avviso e l’invito ad attivarlo. Una soluzione un po’ noiosa che sarebbe stato meglio gestire con un pulsante opzionale, un po’ come fa Facebook nella sua app mobile. Attivando il servizio sarà un po’ come entrare in una sotto categoria dedicata ai videogame nell’App Store.

Qui ci sono molti titoli distribuiti con il classico layout dell’App Store ridisegnato a partire da iOS 10. Abbiamo il gioco in evidenza in primo scroll, con tanto di video, caroselli di giochi scelti dalla redazione, nuovi arrivi, sotto categorie e così via. Manca la classifica: a quanto pare Apple ha deciso di non realizzarla per non penalizzare nessuno.

In ogni scheda, come qualsiasi app, ci sono le informazioni collegate. Per Arcade c’è una piccola differenza: in prime scroll c’è subito un video demo di 30 secondi che mostra all’istante il game play per capire al volo di cosa si tratta. È una scelta sensata che aiuta a scegliere il gioco più adatto.

Seguono le informazioni generiche, come l’età minima richiesta e la categoria, una spiegazione testuale e il rating dato dagli utenti. Termina una selezione di giochi simili consigliati. Ogni gioco si scarica come una qualsiasi app, quindi premendo sul pulsante “ottieni”. Un po’ come fosse un’app gratuita.

Da un breve calcolo si scopre che il catalogo attuale ha un peso di circa 50 GB. È questo lo spazio per avere tutti i giochi offline. Non è richiesto di scaricarli tutti. Nel caso vorreste farlo dovreste scaricarne uno ad uno. Non c’è il pulsante “scaricali tutti”.

Dodo Peak
Dodo Peak

Tutti i giochi di Apple Arcade sono privi di pubblicità e sistema In App. Questo significa che nessun gioco vi spillerà altro denaro per avere il game play completo. Tutt’altra storia è l’approccio a questo sistema di business model simile al “all you can eat”. Si paga una quota fissa e si mangia quanto si vuole.

Se siete dei grandi amanti di videogame probabilmente Apple Arcade potrebbe esservi molto utile, per scoprire nuovi giochi e non doverli comprare ogni volta. Personalmente sono un tipo anomalo di fruitore di questo tipo di contenuti. Quando trovo un gioco che mi piace spesso mi soffermo su di esso. Negli ultimi anni mi sono soffermato su pochi titoli che poi ho tenuto per mesi. Alcuni giochi sono usciti fuori da questa cerchia per noia. Altri vi gioco tutt’ora.

Immaginare che questa selezione personale e ristretta possa obbligarmi a pagare una quota fissa ogni mese, probabilmente mi farebbe riconsiderare tutto l’approccio e soffermarmi forse solo su un paio di giochi. Non mi piace saltare da un titolo all’altro di settimana in settimana. Cosa che credo Apple Arcade inviti a fare.

Un game play può richiedere anche diversi mesi per terminare un percorso narrativo o addirittura non finire mai. Ci sono giochi che creano un livello tutto nuovo ad ogni partita. Essere legati da un balzello mensile in questo circuito non mi affascina molto.

È anche vero che tutto sommato 4,99 € sono meno di uno spritz. Quindi tutto considerato non sono cifre molto elevate. Inoltre un abbonamento può essere condiviso con la propria famiglia. Magari un papà o una mamma lo può regalare ai propri figli in cambio di un buon rendimento scolastico, diventando un incentivo. Per quanto l’accesso a decine di videogame diversi possa convincere in questo patto scellerato.

Sta a voi decidere se il gioco vale la candela. Personalmente preferisco spendere la stessa cifra sul season pass di Clash Royale. Un solo gioco, bello e in grado di riempire le rare pause durante la giornata.

Apple Arcade su Mac
Apple Arcade su Mac

Ecco i titoli disponibili attualmente in Apple Arcade:

  • Various Daylife
  • Hot Lava
  • Over the Alps
  • Spelldrifter
  • Oceanhorn 2
  • Punch Planet
  • Grindstone
  • King’s League II
  • Shinsekai into the Depths
  • Word Laces
  • Shantae and the Seven Sirens
  • Projection: First Light
  • Dread Nautical
  • Mutazione
  • Overland
  • Card of Darkness
  • Operator 41
  • Sayonara Wild Hearts
  • Agent Intercept
  • Patterned
  • Where Cards Fall
  • Stellar Commanders
  • Big Time Sports
  • Skate City
  • ATONE: Heart of the Elder Tree
  • Dodo Peak
  • Cat Quest II
  • Cricket Through the Ages
  • LEGO Brawls
  • Dead End Job
  • Lifeslide
  • Assemble with Care
  • Tangle Tower
  • Bleak Sword
  • Neo Cab
  • Way of the Turtle
  • What the golf?
  • Frogger in Toy Town
  • Sneaky Sasquatch
  • The Enchanted World
  • Spaceland
  • Red Reign
  • Exit the Gungeon
  • Tint.
  • Rayman Mini
  • The Get Out Kids
  • The Pinball Wizard
  • Spek.
  • Don’t Bug Me!
  • Explottens
  • Mini Motorways
  • Speed Demons
  • Dear Reader

Ulteriori titoli saranno aggiunti nei prossimi mesi.

Leave a comment

Cosa ne pensi?