Spotify è ora integrato con Siri, ma anche con Apple TV

spotify Siri
spotify Siri

Per avere un’app di Spotify per Apple Watch abbiamo dovuto attendere ben 4 anni. Per avere l’integrazione con Siri ce ne sono voluti 5. Ma finalmente è arrivato. La colpa è stata molto di più di Apple, in realtà, perché non erano disponibili le API di SiriKit per i servizi di streaming musicale di terzi.

Spotify ha accusato Apple di non renderle disponibili per favorire Apple Music. Forse è stato vero, forse no. L’importante è che le due aziende hanno collaborato per eliminare questo gap. Cosa che è avvenuto solo qualche giorno fa.

La versione 8.5.26 porta il supporto di Siri. Ora potete chiedere a Siri, ma solo su iOS, di riprodurre le playlist preferite, gli album o gli artisti chiedendo di usare Spotify. Per esempio per riprodurre Lucio Battisti, di recente integrato nei servizi di streaming, basta dire “Hey Siri riproduci Lucio Battisti con Spotify”.

Questo consente di usare l’abbonamento di Spotify con Siri, evitando di sottoscrivere quello per Apple Music. Il limite resta sui Mac e sugli Apple Watch, dove la gestione di Spotify con Siri non c’è.

Un’altra buona notizia è l’app di Spotify per Apple TV. Ora poter gestire il vostro account anche nella TV di casa per usare il vostro sistema casalingo per ascoltare la musica o i podcast.

Da un po’ di tempo ci sono degli screzi tra le due aziende. Spotify ha accusato pubblicamente Apple di applicare politiche anti concorrenziali favorendo i suoi servizi. Nello specifico viene accusata di applicare il 30% di commissione ai servizi di streaming musicali ma non ad Apple Music, riducendo le entrate per i concorrenti.

La società di Cupertino si è difesa più volte sulla questione, dichiarando che i partner ricevono molta più visibilità di quella ottenibile se le commissioni fossero spese in marketing. Inoltre per gli abbonamenti le commissioni scendono al 15% se l’utente rinnova l’abbonamento dopo il primo anno.

Il Congresso americano ha chiesto chiarimenti a Spotify per verificare la presenza di estremi per una denuncia all’Antitrust.

Cosa ne pensi?