Cosa sappiamo del Samsung Galaxy Z Flip

Samsung era stata una delle prime ad invadere la nuova frontiera degli smartphone con schermo pieghevole. Il suo Galaxy Fold è attualmente in vendita anche in Italia e ha un’apertura a libretto. Una volta aperto fornisce una sorta di tablet da 7,3” con Android. Attualmente il dispositivo è al centro di analisi sulla sua durabilità. Nel senso che non tutti sono fiduciosi che lo schermo resista nel tempo.

A tal proposito la società sud coreana ha presentato un nuovo modello, che sarà in vendita insieme al Fold. Il Galaxy Z Flip ha l’apertura dall’alto verso il basso. Ricorda il Razr di Motorola. Chi lo ha provato dichiara di aver avuto una sensazione di solidità migliore del precedente modello. Samsung dichiara che resiste a 200.000 aperture e chiusure. Significa che dovrebbe durare almeno 8 anni.

Il Flex Display con tecnologia Dynamic AMOLED una volta aperto è ampio 6,7”. La copertura dello schermo è in vetro flessibile. La società dichiara di aver integrato un sistema di pulizia nel meccanismo di chiusura. Teoricamente dovrebbe tener lontano la polvere per evitare malfunzionamenti.

La fotocamera è da 12 megapixel e registra in 4K e ha il grand’angolo. Quella interna è da 10 megapixel. C’è lo stabilizzatore ottico e la modalità notturna. La batteria da 3.300 mAh è divisa sulle due sezioni. Il sistema prevede anche un’area che può essere usata per caricare oggetti con l’induzione. Per esempio si può ricaricare lo smartphone di un amico.

La memoria si storage è da 256 GB, mentre quella RAM è da 8 GB. Il processore è da 7 nm. Apple quest’anno dovrebbe integrarne uno da 5 nm. Non manca il riconoscimento facciale.

Il dispositivo è in vendita in Italia per 1.520 €. Per chi non bada a spese c’è l’edizione Thom Browne Edition che integra, in un cofanetto, anche orologio e auricolari. Questi costa 2.580 €.

Cosa ne pensi?