Era il 2018 e all’epoca a capo dell’AGID (Agenzia per l’Italia digitale) c’era Diego Piacentini, ex braccio destro di Jeff Bezos. Tra i vari progetti in capo all’agenzia di innovazione digitale italiana c’era l’app IO.

Quest’app rappresenta una sorta di punto di contatto tra la pubblica amministrazione e il contribuente. La gestione mobile dei propri rapporti con la PA, come il pagamento di multe, l’accesso alla propria cartella clinica, la prenotazione della carta di identità, il pagamento delle tasse e tutto il resto.

L’obiettivo è fornire tutti questi servizi entro il 2022. Ma nel frattempo l’app è già arrivata per raccogliere feedback. IO è disponibile nell’App Store e Google Play Store. Al momento è ancora limitata perché molte parti verranno aggiunte in seguito.

Mancano dei mezzi di pagamento non ancora attivabili come PayPal. È attiva solo la carta di credito. L’app permette attualmente di pagare il bollo auto e i bollettini ricevuti dalla pubblica amministrazione, come le multe. Teoricamente dovrebbe gestire anche l’arrivo di messaggi da enti pubblici locali e nazionali.

L’accesso al calendario dovrebbe consentire di vedere le scadenze nel proprio dispositivo. Per accedere c’è bisogno dell’accesso SPID. Se volete provarla trovate IO nell’App Store. Pesa 55,7 MB e si scarica gratis. Al momento è compatibile solo per iPhone.

Join the Conversation

2 Comments

Leave a comment

Cosa ne pensi?