QR Code Apple Pay

Apple Pay, il sistema di pagamento elettronico di Apple, è solo la punta dell’iceberg nell’ecosistema dei pagamenti a cui la società sta lavorando. Al momento abbiamo anche Apple Pay Cash per i pagamenti peer-to-peer tra privati e Apple Card per gestire il credito.

Il prossimo passo saranno i QR code. Come ha scoperto 9to5mac nella seconda beta di iOS 14, attualmente nelle mani degli sviluppatori, esistono già delle schermate nascoste per la gestione dei codici QR per i pagamenti.

Ma in cosa consistono? Per comprenderlo possiamo vedere cosa ha fatto la concorrenza. Tra tutti Paypal che ha aggiunto questa possibilità nella sua app. I QR Code permettono di pagare qualcuno senza dover chiedere l’indirizzo di pagamento. Non richiedono neanche un lettore POS munito di tecnologia contactless e neanche l’integrazione nel sito.

L’utilità di questo sistema si presenta in molte occasioni. Immaginiamo una raccolta fondi, della beneficenza, un regalo per una festa di compleanno e così via. Tutte occasioni dove attivare una richiesta di pagamento per ogni operazione diventa noioso o semplicemente impossibile.

Per esempio si potrebbe stampare un volantino per la raccolta fondi della festa di quartiere, con un QR code dove inviare il proprio contributo. L’utente potrebbe inquadrare il QR Code, il sistema verifica che si tratta di un conto Apple Pay Cash e a questo punto si può inserire l’importo. L’ultimo step è autenticare il pagamento con il riconoscimento del volto o con il polpastrello.

Al momento Apple non ha fatto menzione ufficialmente al sistema. È probabile che la società attenderà la disponibilità di iOS 14 in autunno per renderlo pubblico. È anche vero che se i suoi sistemi come Apple Pay Cash e Apple Card restano ad appannaggio degli statunitensi, sarà un sistema circoscritto ad una sola area nel mondo.

Join the Conversation

1 Comment

  1. Considerando che in Europa ora le banche possono richiedere l’accesso ai saldi e movimenti degli altri istituti in un’unico dato globale, non sarebbe male se anche il Wallet si evolvesse separando la parte di carte sconti e biglietti da quella finanziaria, con un saldo globale di tutti i conti correnti (entrate e uscite) riuniti in un’unica schermata. (come l’app creata da San Paolo)

Leave a comment

Cosa ne pensi?