Gorilla Glass

Avete applicato una pellicola al vostro iPhone? Io si. Perché si preferisce applicarla nonostante gli schermi sono sempre più resistenti? Perché per sostituire uno schermo dell’iPhone 11 sono richiesti 221,20 € e si arriva a ben 361,20 € per un 11 Pro Max. Quindi semplicemente si preferisce spendere 15 € ed evitare di spenderne molti di più.

Prima o poi, però, Corning riuscirà a costruire la copertura in grado di proteggere gli smartphone da qualsiasi caduta. L’ultimo prodotto si chiama Gorilla Glass Victus e promette una protezione doppia dai graffi e una resistenza alle cadute superiore al 25% rispetto alla 6° generazione.

Però è interessante conoscere l’evoluzione di questa copertura in vetro voluta da Steve Jobs sin dal primo iPhone. La 3° generazione resisteva un 40% in più rispetto la 2°, mentre la 4° era resistente il doppio alle cadute rispetto la 3°.

La 5° generazione era più resistente di 1,8 volte rispetto la 4° e la 6° resiste il doppio rispetto la 5° Quindi a distanza di anni abbiamo coperture sempre più resistenti a graffi e cadute. Nonostante questo vediamo ancora telefoni con lo schermo rotto.

Conta molto l’angolo di caduta e la forza impartita al telefono. L’ultima generazione, la Victus, secondo Corning consente allo smartphone di resistere a cadute da 2 metri di altezza, contro gli 1,6 metri della 6° generazione.

Se così fosse lo schermo non dovrebbe mai rompersi, a meno che voi non siate più alti di 2 metri. Se vi scivolasse da mano dovrebbe salvarsi. Ma sapete come è fatta la legge di Murphy per gli schermi per smartphone: si salveranno dalle cadute tutti gli smartphone, eccetto il tuo.

Che poi Apple costruisce gli iPhone con il retro in vetro, rendendoli molto delicati, beh quella è un’altra storia.

Leave a comment

Cosa ne pensi?