Il cane robot usato da Foster + Partners
Il cane robot usato da Foster + Partners

Era il 2016 quando Apple annunciava la sua nuova sede londinese. Un edificio recuperato da una grossa centrale a carbone degli anni ‘30. La Battersea Power Station farà da campus ad Apple nonostante la Brexit, dando lavoro a 1.400 persone sui suoi 6 piani.

Si tratta di un investimento immobiliare che serve per ottimizzare i costi. Anziché affittare diversi edifici per la città, la grossa parte dei dipendenti sarà raccolta nella nuova struttura non appena sarà ultimata.

Nonostante la pandemia e il lockdown i lavori continuano. Sono stati affidati allo studio Foster + Partners, famoso per la costruzione degli Apple Store nel mondo. Oggi arriva la notizia dell’uso di un dipendente molto speciale.

Si tratta del cane robot Spot, costruito dalla Boston Dynamics. Ogni robot è lungo 1,6 metri e può supportare fino a 14 KG di carico. Al momento sono usati con uno scanner per monitorare i progressi dei lavori di costruzione.

Visto che per via del COVID gli ingegneri e i responsabili di progetto non possono viaggiare, il robot diventa i loro occhi, consentendo di scansionare le varie aree e valutare i lavori da remoto.

Le scansioni sono inviate negli studi della Foster + Partners e confrontati con i progetti. In questo modo si possono valutare le varie fasi dei lavori senza muoversi da casa.

Il robot Spot ha un’autonomia di 90 minuti. Puoi deve andare sotto carica oppure bisogna cambiargli la batteria. Le sue quattro zampe motorizzate gli consentono di muoversi agilmente sui terreni irregolari.

Leave a comment

Cosa ne pensi?