In teoria da oggi sarebbe stato possibile ricevere i primi biglietti virtuali per partecipare alla Lotteria degli Scontrini. 1 biglietto per ogni euro speso nei negozi fisici.

Il tutto mostrando il proprio codice a barre al negoziante, che deve acquisirlo con un lettore ottico prima di emettere lo scontrino telematico. Se non avete il vostro codice in questo articolo potrete leggere come averne uno.

Considerando il periodo di festività e l’emergenza pandemica, il Governo ha deciso di far slittare la data di partenza di un altro mese. Quindi al momento sappiamo che la Lotteria degli Scontrini partirà dal 1° febbraio.

I clienti potranno segnalare i negozianti che non sono conformi alla Lotteria a partire dal 1° marzo, mentre i negozianti dovranno diventare conformi all’invio telematico entro il 1° aprile. Sul sito dell’Agenzia per le Entrate c’è una guida per gli esercenti per adottare il sistema.

C’è una piccola, ma sostanziale novità, inoltre. Come vi avevo anche indicato la volta scorsa c’erano dei premi in palio per chi pagava con i contanti e dei premi più generosi per chi pagava con le carte. L’obiettivo era incentivare le persone a pagare con le carte in vista dei premi più generosi.

Con la Legge di Bilancio 2021 in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2020, al comma 1095 si legge che ora la Lotteria degli Scontrini vale solo ed esclusivamente se il pagamento è effettuato con denaro elettronico. Quindi chi pagherà in contanti non potrà partecipare.

Si tratta di una virata che il Governo ha voluto applicare per fortificare la lotta all’evasione e l’aumento dei pagamenti con denaro elettronico, al fine di portare le percentuali di utilizzo ai livelli europei. Insieme alla lotteria, infatti, abbiamo l’iniziativa del Cashback iniziata nel dicembre del 2020.

Dopo un periodo di “prova” nel mese di dicembre, è iniziato il primo semestre di cashback ufficiale dove si potranno ricevere fino a 150 € di bonus effettuando almeno 50 operazioni con le carte nei negozi.

Leave a comment

Cosa ne pensi?