In iOS 14.5 sarà possibile cambiare il servizio di streaming di base
In iOS 14.5 sarà possibile cambiare il servizio di streaming di base

Apple sta affrontando un po’ di pressioni dell’autorità Antitrust. Ha gli occhi puntati contro e ci sono in ballo miliardi di dollari. Per questo motivo da qualche anno la società tende a essere più accomodante con delle aperture verso i servizi di terzi.

Dopo aver permesso di usare Spotify negli HomePod, la società consentirà di cambiare il servizio di streaming musicale di base in iOS. Attualmente Siri predilige Apple Music che è molto integrato in tutti i servizi, e anche app, di Apple.

In iOS 14.5, attualmente nelle mani degli sviluppatori e tester, fa capolino la possibilità di cambiare servizio di streaming musicale del sistema operativo. Per farlo basta chiedere a Siri di riprodurre un album o un autore specifico.

L’assistente virtuale chiede quale servizio usare a quel punto basta sceglierne uno nell’elenco di quelli disponibili. Per esempio Spotify. La società permetteva già di preferire servizi di terzi, ma è necessario specificarlo durante la dettatura del comando.

Per esempio anziché dire

Hey Siri riproduci Lana Del Rey

Bisogna dire

Hey Siri riproduci Lana Del Rey da Spotify

In quel caso Siri va a pescare proprio da quel servizio. La novità di iOS 14.5 sta nell’uso del servizio di base, un po’ come accade anche nella scelta del client di posta o il browser predefinito.

Attualmente il servizio non funziona completamente. Dopo un po’ Siri sembra dimenticare la nostra preferenza e ritorna a suggerirci Apple Music. Essendo un’opzione posta in una versione beta non possiamo ancora lamentarci della cosa.

La speranza è che Apple integri questa opzione nella sua totalità, consentendo agli utenti di scegliere quale servizio vogliono usare con Siri.

Leave a comment

Cosa ne pensi?