Un concept di come potrebbe apparire la batteria MagSafe
Un concept di come potrebbe apparire la batteria MagSafe

Vi racconto un segreto di Pulcinella, cioè uno di quelli che conoscono tutti ma dove dovrete sforzarvi di dimostrare stupore: Apple sta lavorando a una batteria con tecnologia MagSafe. Chi se lo aspettava vero?

Dalla prima volta che gli occhi sono caduti sul MagSafe, l’anello magnetico posto sul retro dell’iPhone 12, credo che tutti nella nostra mente abbiamo pensato che sarebbe stato ideale per una batteria esterna. Un modello da attaccare sul retro magneticamente, per fare a meno di fastidiose custodie.

Beh, Apple ci sta lavorando e forse è anche quasi pronta a presentarla. Forse potrebbe farlo tra un paio di mesi, durante o dopo la presentazione dei nuovi iPad e dell’AirTag.

Nel codice di iOS 14.5 vi sono anche dei riferimenti, come scoperto da Steve Moser:

Si fa riferimento anche a un sistema di salvaguardia della salute della batteria dell’iPhone, che ferma la carica al 90%. Questo per evitare che il telefono si ricarichi in continuazione arrivando al 100%, poi 99%, poi di nuovo 100% e così via. In un loop che stressa le celle riducendone la longevità.

Anche Bloomberg conferma che Apple vi stia lavorando, sulla falsariga dello Smart Battery Case che attualmente è disponibile fino agli iPhone 11. Forse proprio come lo Smart Battery Case il prezzo sarà superiore ai 100 €.

Non resta che attendere l’arrivo di questo accessorio, molto utile per ricaricare al volo l’iPhone senza ingombri.

Leave a comment

Cosa ne pensi?