Un porta AirTag con foro. Foto di Florian Z
Un porta AirTag con foro. Foto di Florian Z

L’AirTag, il sensore di Apple per ritrovare gli oggetti, è in vendita da qualche giorno. Per usarlo al meglio bisogna avere un accessorio come un portachiavi, una custodia con laccio e altri.

La forma tonda e contenuta consentono di integrarlo facilmente con oggetti stampati con una stampante 3D. In rete si trovano già tantissimi modelli da utilizzare.

Facendo un giro su Thingiverse, infatti, si possono già trovare tantissimi file da dare in pasto alle stampanti 3D. Modelli per accessori molto interessanti

Per esempio nella foto in cima all’articolo trovate un anello in cui incastonare l’AirTag, per ottenere un foro dove far passare l’anello delle chiavi oppure una collana o un cordino. In questo modo potrete appenderlo a una borsa. Trovate il modello qui.

In questa pagina, invece, trovate un accessorio per avvitare l’AirTag alla bici. L’accessorio si chiude su tutto il sensore per nasconderlo alla vista. Questo vi consentirà di ritrovare la bici se fosse rubata.

Questo accessorio stampabile 3D, invece, serve a far passare il guinzaglio del cane al suo interno e ritrovarlo qualora si allontanasse troppo.

Abbiamo anche un anello per AirPods per allegare l’AirTag agli auricolari. Oppure l’accessorio per aggiungerlo al telecomando per Apple TV.

C’è anche chi ha realizzato un quadrante a cui collegare un cinturino, per portare l’AirTag al polso. Forse per ritrovare se stessi. Oppure per incastrarlo nelle AirPods Max.

Siamo solo agli inizi del successo dell’AirTag. Nei prossimi mesi questi progetti aumenteranno sicuramente, aprendo tantissime possibilità di integrazione dell’AirTag a tanti accessori.

L’AirTag si può comprare per 35 € su Amazon nella confezione singola, oppure 119 € nella confezione da 4 unità.

Leave a comment

Cosa ne pensi?