La versione NFT del curriculum di Steve Jobs
La versione NFT del curriculum di Steve Jobs

Che cos’è un NFT? Questa sigla è diventata molto popolare negli ultimi anni in quanto pare esservi un mercato nel settore dell’arte. Significa Non Fungible Token. Possiamo tradurlo come un codice alfa numerico univoco che diventa l’indirizzo digitale di un bene online. Il tutto è certificato su una blockchain come quella di Ethereum.

Quindi teoricamente chi possiede quel codice può dimostrare di essere l’unico proprietario di quel bene online. E per bene online intendiamo di qualcosa di non fisico, quindi non utilizzabile nella vita reale. Al massimo si può stampare una copia del bene e applicare il codice da qualche parte, per poi appenderlo su un muro.

Credo che il fenomeno sia esploso alla notizia dell’asta sul primo tweet della storia. Jack Dorsey, CEO e fondatore di Twitter, offrì all’asta il primo tweet e fu venduto per 2,9 milioni di $ all’imprenditore Sina Estavi, CEO di Bridge Oracle.

Ora, a tal proposito, vanno all’asta due documenti relativi a Steve Jobs. Stiamo parlando del curriculum vitae dell’ex fondatore di Apple. Redatto nel 1973, fu venduto all’asta già nel 2018 per 174.000 $.

Ora torna sul mercato su Snoofa. Può essere acquistato non solo il suo foglio fisico, ma anche la versione NFT. Entrambe con rilanci pagati con criptomoneta Ethereum. L’asta terminerà tra 3 giorni.

La versione fisica, nel momento in cui vi scrivo, è arrivata a 17,18 Ethereum pari a circa 35.000 $. La versione NFT è arrivata ad appena 0,66 Ethereum pari a 1.347 $. Teoricamente la versione fisica dovrebbe superare i 200.000 dollari per il termine dell’asta.

Update 29/07/21: l’asta si è conclusa con una cifra record di 343.000 $ per la versione cartacea del curriculum di Steve Jobs. La versione NFT si è chiusa a 23.000 $.

Leave a comment

Cosa ne pensi?