La Crypto card di Crypto.com
La Crypto card di Crypto.com

Da alcune settimane vedo circolare dei grafici dove si mostra cosa sarebbe accaduto investendo 1000 $ in criptovalute 5 anni fa. Se ci pensiamo 1000 $ sono circa 1 iPhone. Quindi posizionare investimenti in crypto anzichè comprare dispositivi è una scelta più saggia?

Detto che “con il senno di poi” siamo tutti bravi e che ovviamente se avessimo la certezza di una crescita repentina delle somme investite, ci indebiteremmo pur di poterne approfittare, vale la pena usare le somme messe da parte per comprare prodotti Apple per comprare cryptomonete adesso?

La domanda riprende un po’ il vecchio ragionamento che spingeva a investire in azioni Apple invece che in prodotti Apple. In quel grafico, che purtroppo non viene aggiornato dal 2012, si nota che se avessimo investito i 1.499 $ necessari per comprare un iBook G3 nel 2000, nel 2012 questi sarebbero diventati 31.000 $.

Investendo i 249 $ per comprare un iPod mini nel 2004 in azioni Apple, queste nel 2012 ci avrebbero portato 13.500 $. E così via. Ogni somma spesa nei prodotti Apple avrebbe portato a un valore molto maggiore qualche anno dopo, permettendoci di comprare il prodotto desiderato e vedere avanzare un bel gruzzoletto per investimenti futuri.

Grafico Crypto
Uno dei grafici che circola in questo periodo che mostra l’aumento delle crypto negli ultimi anni

Nel caso delle cryptomonete l’aver investito 1000 $ 5 anni fa in Bitcoin oggi ci avrebbe portato a 148.000 $ di ritorno. Mentre la stessa cifra in Ethereum sarebbero diventati 216.000 $.

Quindi ho deciso di accettare questa sfida, cercando di raggiungere una risposta definitiva, e ho deciso di provare su me stesso. A metà novembre ho preso 3.000 €, necessari per comprare un MacBook Pro recente, e li ho investiti in cryptomonete.

L’ho fatto usando la piattaforma Crypto.com di cui vi parlai qualche settimana fa. Ho scelto questa piattaforma per diversi motivi.

  1. Per curiosità. Me ne hanno parlato alcuni miei amici e usando un referral di uno di loro ho ottenuto i miei primi 25 $ in CRO (la cryptomoneta di Crypto.com). A proposito se non vi siete iscritti e volete farlo, usando questo codice u2pe79hzws o questo link otterrete i vostri primi 25 $ in CRO.
  2. Per aspettative di crescita. I CRO hanno nel momento in cui vi scrivo una capitalizzazione di 12,4 mld di $. Un exchange simile ma già maturo come Binance ha una capitalizzazione di 85,7 mld $. Teoricamente se la crescita di Crypto.com continuerà nel verso giusto questi dovrebbe raggiungere, non dico l’esatta capitalizzazione o superare quella di Binance (anche se nulla vieta che accada), ma arrivare ad almeno la metà. Se questo mio ragionamento ha senso significa che i CRO dovrebbero quanto meno quadruplicare il loro valore in futuro.
  3. Di recente Crypto.com ha stretto un accordo da 700 milioni di $ per 20 anni per rinominare lo Stamples Center, lo stadio dei Lakers a Los Angeles, in Crypto.com Arena. Questo indica diverse cose al mercato:
    • Abbiamo ben 700 milioni di $ da investire nella rinomina di uno stadio, quindi immaginate quanta solidità abbiamo.
    • Abbiamo stretto un accordo per 20 anni, quindi miriamo a esistere ancora tra 20 anni.
    • Ogni volta che si giocherà una partita di NBA a Los Angeles si pronuncerà il nome del brand Crypto.com diverse volte, portandolo alla mente delle masse.
  4. Per via delle loro carte VISA. Come saprete ho il pallino per i pagamenti elettronici. La loro carta VISA Ruby Steel mi dà il 2% di cashback in CRO e il rimborso dell’abbonamento di Spotify in CRO. L’ho collegata a una carta Curve che, oltre a consentirmi di usare la carta Crypto con il sistema Apple Pay, per 30 giorni mi offre un cashback dell’1%. Quindi attualmente sto accumulando il 2% di cashback in CRO di Crypto e l’1% di cashback di Curve. Nel periodo natalizio non è male.
  5. Per la funzione Earn e il Supercharger. Sono due funzioni nell’app di Crypto.com. La prima consente di “prestare” CRO ottenendo un tasso di rendimento annuo. Al momento con la Ruby Steel è del 4%. La seconda consente di usare i propri CRO per “minare” altre cryptomonete. In pratica si prestano i propri CRO per circa 2 settimane e dopo 2 settimane si ottengono indietro i propri CRO + una percentuale in cryptomoneta diversa.

Ma qual è l’obiettivo di tutto questo? Tra un anno vorrei scrivere un articolo e raccontarvi se questi 3.000 € in CRO sono aumentati di valore oppure se ho perso tutto perché nel frattempo magari il mercato delle crypto è crollato.

Il mio acquisto di circa 2.000 € in CRO il 16/11
Il mio acquisto di circa 2.000 € in CRO il 16/11

In altre parole tra un anno voglio rispondervi alla domanda “meglio comprare prodotti Apple o investire in cryptomonete?”. Ovviamente da qui a un anno potrebbero accadere diverse cose: potrei anche trovarmi in ristrettezze economiche così avverse (spero di no) da spingermi a vendere tutto, oppure potrebbe accadere realmente che i miei 3.000 € sono diventati molti di più.

C’è anche da dire che attualmente non ho una reale esigenza di possedere l’ultimo modello di MacBook Pro. Il mio MBP del 2019 va ancora molto bene per il lavoro quotidiano, inoltre ho l’iPad Pro da 11” con tastiera Magic Keyboard che uso per scrivere gli articoli. Come sto facendo in questo preciso istante.

Wallet attuale
L’investimento in 3.000 € in Crypto al momento hanno un valore di 3.700 €

Posso dirvi già da adesso, dopo circa 10 giorni dal mio investimento (avvenuto prima dell’annuncio della Crypto.com Arena), l’investimento è già salito a 3.700 €. Questo ovviamente non è un invito a investire in CRO. Ho voluto provare l’azzardo su me stesso, ma bisogna mettere in conto che il mercato delle crypto è molto volatile. Tra 1 settimana potrebbe anche sparire (spero di no ovviamente) e farmi perdere tutto l’investimento. Quindi se volete cimentarvi fatelo con denaro infruttuoso che avete messo a vegetare in un conto, mai con denaro che vi serve ad arrivare alla fine del mese o denaro per le emergenze. MAI, MAi, Mai, mai indebitarvi per investire.

L’appuntamento è quindi tra 1 anno per trarre un po’ le somme e capire cosa è accaduto nel frattempo.

Join the Conversation

3 Comments

  1. investire in cryptovalute è come giocare alla roulette… ad esempio oggi CRO è sceso di 25 punti per assestarsi nel momento in cui scrivo a -10%… basta un nulla che caschi tutto il castello di carte e ritrovarsi con zero euro.

Leave a comment

Cosa ne pensi?