Recensione dell’AURA Strap 2
AURA Strap 2

Circa ogni 50 giorni mi reco dal mio nutrizionista per fare il punto della situazione sulla mia forma fisica. Avvicinandomi all’età dei 40 anni mi sono posto un obiettivo un po’ sfidante: avere gli addominali (mai visti in vita mia).

Probabilmente avrei già raggiunto questo obiettivo se non ci fosse stata la pandemia, ma da quando le cose sono tornate alla “normalità” ho perso circa 13 KG e aumentato la massa muscolare. Per vedere gli addominali bisognerebbe raggiungere al massimo 10 mm di spessore di grasso sull’addome. Io sono a circa 18 mm.

Quindi ogni volta dal nutrizionista misuriamo la BIA (bioelectrical impedance analysis) per rilevare parametri come la massa grassa, la massa magra, l’idratazione, il peso delle ossa e così via. Cose che pare si possono fare dal polso con l’AURA Strap 2.

Che cos’è AURA Strap 2?

La confezione di AURA Strap 2
La confezione di AURA Strap 2

Vi parlai di questo dispositivo qualche tempo fa, ma ora ho potuto provarlo di persona. Si tratta di un cinturino per Apple Watch munito di alcuni sensori per il calcolo della BIA in mobilità.

Il tutto passa per l’app ufficiale che funziona negli iPhone, ma c’è ovviamente una companion app negli Apple Watch.

Nella confezione, oltre al sensore, è presente per lo stesso modello di cinturino dal colore nero, diverse taglie compatibili con tutte le versioni di Apple Watch dalla serie 3 e seguenti. Io l’ho provato con il mio Apple Watch serie 7 da 41 mm e ha funzionato senza problemi. All’interno troviamo 4 misure diverse.

L’installazione con lo smartwatch avviene come un qualsiasi cinturino compatibile. Questo è formato in silicone. Per me ho scelto la taglia L, ma devo ammettere che complice il caldo di questi giorni l’ho trovato difficile da indossare, in quanto questo tipo di plastica genera attrito sul braccio.

Nella confezione troviamo anche la batteria CR1632 e un plettro che serve ad aprire il case dell’AURA Strap 2 per accedere al vano batteria e cambiare i cinturini.

Come funziona l’AURA Strap 2

Una volta aggiunto il cinturino all’Apple Watch, con la parte dei sensori ruvidi che vanno appoggiati sul polso, mentre la parte liscia va verso l’esterno, basta iniziare la fase di onboarding sull’iPhone.

Qui si associa il cinturino al telefono, si può dare accesso ai propri dati di Salute e si può attivare il proprio account. Dopo questa fase si può procedere alla rilevazione della BIA.

Quindi basta aprire l’app per Apple Watch che rileverà automaticamente il sensore mediante il bluetooth. Per effettuare una rilevazione bisogna appoggiare il sensore esterno, quello liscio, sul palmo dell’altra mano (quella dove non indossiamo l’Apple Watch), facendo in modo che le due mani non si tocchino. Se si toccassero ci sarebbe un messaggio di errore a schermo.

Ecco come posizionare le mani per effettuare una rilevazione con l’AURA Strap 2
Ecco come posizionare le mani per effettuare una rilevazione con l’AURA Strap 2

Una grafica a schermo sull’orologio ci mostra la rilevazione in corso. Questa dura circa 30 secondi, quanto l’ECG di Apple. Al termine avremo varie informazioni disponibili, come:

  • La percentuale di massa grassa
  • La percentuale di muscoli
  • La percentuale di idratazione
  • Il grasso viscerale
  • La percentuale di proteine
  • La massa magra
  • La percentuale di minerali
  • Il valore BMI

Ognuno di questi valori integra anche un range di massimo e minimo ottimale, in modo da sapere dove ricadono i nostri valori (un po’ come avviene nei risultati delle analisi del sangue) in questo modo possiamo sapere al volo come siamo messi.

In cima c’è un diagramma a ragnatela che verte su quattro estremi: obeso, magro, muscoloso ed esile. In base al risultato generale vi appare un pallino sulla vostra forma fisica.

AURA Strap 2 funziona?

Il sistema sembra funzionare e l’azienda dichiara che i risultati sono abbastanza affidabili. Addirittura il 95% di accuratezza rispetto un DEXA scan. Però devo riportare che i valori non sono costanti.

Se effettuo 3 rilevazioni a distanza di un minuto mi ritroverò con tre risultati diversi. Questo non dovrebbe capitare con un dispositivo molto preciso.

Nell’app per iPhone è possibile leggere il firmware del sensore, quindi mi aspetto che in futuro ci sarà un aggiornamento del firmware per migliorare gli algoritmi e renderlo più preciso.

Nello specifico al momento il firmware è la versione 1.1.0.

Tracciare con l’app Aura

Il grafico che mostra l’andamento nel tempo della nostra composizione corporea
Il grafico che mostra l’andamento nel tempo della nostra composizione corporea

Utilizzando la batteria interna CR1632 si hanno circa 6 mesi di autonomia effettuando rilevazioni quotidiane. Questi dati finiscono nell’app AURA che consente, per ciascun valore, di vedere il grafico di cambiamento con il passare del tempo.

Questo è utile per verificare come cambia la composizione corporea in base all’attività fisica e all’alimentazione. È possibile anche indicare un obiettivo. Per esempio perdere peso o diventare muscolosi. In questo modo sapremo quando ci stiamo avvicinando o allontanando dall’obiettivo e quanti giorni impieghiamo per arrivarci.

Esiste anche un abbonamento Plus, che costa 11,49 € al mese, che permette di ricevere dei report mensili, dei consigli di allenamento e delle schede di esercizi da seguire per raggiungere il proprio obiettivo. I primi 6 mesi sono gratuiti.

Se non vi servono queste funzioni basta la versione gratuita.

Quanto costa l’AURA Strap 2

Il cinturino è anche resistente all’acqua. Lo potete usare in doccia e l’azienda dichiara anche che va bene in piscina. Onestamente non so a cosa servi in piscina visto che in acqua non si possono effettuare le rilevazioni per via della conduttività del liquido.

Personalmente vi suggerisco di usarlo ogni mattino, alla stessa ora, prima di fare la colazione, in modo da avere delle condizioni costanti nel tempo e avere un valore da tracciare più pulito.

Sapere quanta massa magra, massa grassa, grasso viscerale, idratazione corporea e gli altri valori, vi aiuta sicuramente a capire se dovete mettervi in forma e come saranno i progressi da quel momento. In questo modo potrete sperimentare l’alimentazione ideale per voi e associare il corretto allenamento, per vedere come il vostro corpo cambia nel tempo.

Più che un prodotto per chi si affida a un nutrizionista, lo considero ideale per chi vuole sperimentare in prima persona i vari allenamenti e le diete, in modo da tracciare come risponde il proprio corso ai cambiamenti.

Faccio un esempio: al giorno X effettuate una rilevazione. Poi per esempio decidete di ridurre la pasta e il pane e andare a correre 3 volte a settimana. Rilevando le misurazioni giorno dopo giorno, potrete vedere dopo 2 settimane che tipi di miglioramenti vedete dal grafico e così via.

Il cinturino AURA Strap 2 si compra nel sito ufficiale per 149 $ che diventano 165,53 $ con la spedizione.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?