Microsoft Defender
Microsoft Defender

Prima o poi questo momento doveva arrivare: l’arrivo di un antivirus di Microsoft e tra l’altro anche per Mac, iPhone e iPad.

Microsoft Defender non è un prodotto nuovo. Prima era conosciuto come Windows Defender. La società di Redmond ha raccolto la sua esperienza nel settore dei virus e malware, per confezionare il suo antivirus. Prima di oggi, però, era disponibile solo per le aziende.

Ora il servizio è disponibile anche per i privati. Chi ha Windows può scaricare l’app e attivarla, ma anche chi ha un Mac, un iPhone o un iPad.

Ma che senso ha avere un antivirus per iPhone? In effetti nessuno. Di fatti Microsoft Defender non scansiona il contenuto di iOS o iPadOS, anche perché non potrebbe. Non rileva neanche la presenza di app pericolose. Quello che fa è tracciare la navigazione.

Il servizio genera una VPN, un po’ come fa il servizio AdGuard, ma anzichè filtrare gli annunci pubblicitari come quest’ultimo, verifica i visti navigati per evitare di finire in siti poco raccomandabili, per esempio quelli usati dalle truffe di phishing, dove si fingono siti veri.

L’app inoltre offre consigli di sicurezza generali per imparare a proteggersi. Ovviamente Microsoft avrà accesso a tutti i dati riguardanti la nostra navigazione.

Microsoft Defender non è gratuito. Per usarlo bisogna avere un abbonamento a Microsoft 365. Volendo si può comprare un abbonamento direttamente nell’app. Per esempio il piano personal costa 6,99 € al mese, oppure lo trovate comodamente su Amazon.

L’app si scarica gratuitamente dall’App Store e pesa 78,8 MB.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?