Omnivore app
Omnivore

Fino a qualche tempo fa utilizzavo Matter per leggere gli articoli offline. Un servizio ottimo, che offriva anche una email per iscriversi a newsletter e altre funzioni interessanti. Poi a un certo punto alcune di queste funzioni sono state relegate a un abbonamento da 69,99 € l’anno. Un prezzo molto alto per me.

Per questo motivo di recente sto utilizzando un altro servizio: Omnivore. Questi, a differenza di Matter, è open source e le sue funzioni sono gratuite. Sperando che non accadrà come Matter e a un certo punto non finiscano sotto un abbonamento.

Caratteristiche principali di Omnivore

Omnivore ha come slogan: “l’app read-it-later per lettori seri”. Segno che intende offrire tutto ciò che serve per chi ama salvare gli articoli trovati in rete, per poi leggerli con calma quando può.

Vediamo le sue caratteristiche principali:

  • Vista lettore senza distrazioni: Questa funzionalità rimuove annunci per facilitare la lettura e velocizzare il caricamento.
  • Strumenti di markup facili da usare: consentono di evidenziare e aggiungere note.
  • Articoli salvati per sempre: gli articoli salvati rimarranno nella libreria per sempre, anche se il sito originale scompare.
  • Abbonamenti newsletter: genera un indirizzo email da usare per le iscrizioni alle newsletter, che andranno direttamente nella libreria.
  • Organizzazione: si può organizzare la lettura con etichette, filtri e ricerche di testo completamente indicizzate.
  • Integrazione senza soluzione di continuità: Omnivore si integra senza problemi con le app di note-taking utilizzando plug-in e webhook.

L’app offre anche un interessante sintetizzatore vocale, con ben due voci italiane (una maschile e l’altra femminile), per ascoltare gli articoli salvati mentre si è in giro, con gli auricolari.

Ho fatto alcuni test e le voci sono molto ben fatte, non robotiche. Gli articoli diventano quasi dei podcast da ascoltare in giro. Utile se volete sentire degli articoli trovati in giro e ascoltarli mentre camminate.

Omnivore App

Esiste anche un’app per iPhone e iPad. Pesa ben 224,5 MB, probabilmente perché integra le voci sintetiche in diverse lingue.

L’app, come il servizio, è gratuita e l’ho trovata ben fatta. Andrebbe migliorata un po’ nella stabilità. Alcune volte si pianta. Probabilmente sarà migliorata nelle prossime versioni.

La funzione di lettura dei testi però è già operativa, così come quella di gestione delle newsletter.

Confronto tra Omnivore e altri servizi di lettura

Omnivore si distingue per le sue caratteristiche uniche rispetto ad altri servizi di lettura come Matter, Pocket e Instapaper.

Omnivore vs Matter

Mentre Matter offre una piattaforma per la creazione e la condivisione di contenuti, Omnivore si concentra sulla lettura e l’organizzazione dei contenuti. Omnivore offre una maggiore flessibilità in termini di organizzazione dei contenuti, con etichette, filtri e ricerche di testo completamente indicizzate.

L’estrazione degli articoli in Matter funziona meglio. Di recente il suo team di sviluppo ha lavorato proprio al miglioramento dell’algoritmo di estrazione. Omnivore, essendo open source, potrà sicuramente migliorare in tal senso in futuro.

Omnivore vs Pocket

Pocket offre una funzionalità simile a Omnivore per salvare articoli per leggerli più tardi. Tuttavia, Omnivore offre integrazioni più fluenti con le basi di conoscenza e le app di note-taking, come Logseq e Obsidian.

Pocket, però, di recente è stata comprata da Mozilla, nota azienda dietro il browser Firefox, che ha deciso di chiudere l’app per Mac. Inoltre bisogna associare il proprio account Pocket all’account Firefox.

Omnivore vs Instapaper

Instapaper offre un servizio simile a Omnivore, ma con meno opzioni in termini di organizzazione dei contenuti. Omnivore offre anche la possibilità di salvare abbonamenti alle newsletter direttamente nella libreria.

In sintesi, Omnivore offre un servizio di lettura robusto e flessibile per i lettori seri. Con le sue funzionalità avanzate, è un forte concorrente nel campo dei servizi di lettura.

In conclusione

Omnivore si presenta come un servizio eccezionale per i lettori seri che desiderano salvare e organizzare articoli. Con la sua natura open source, offre funzionalità avanzate senza la necessità di sottoscrizioni costose.

L’esperienza di lettura senza distrazioni, gli strumenti di markup intuitivi e la possibilità di salvare articoli per sempre sono solo alcune delle caratteristiche che rendono Omnivore un’opzione attraente. Inoltre, l’integrazione fluida con app di note-taking e la funzione di sintesi vocale arricchiscono ulteriormente l’esperienza complessiva.

A differenza di servizi simili come Matter, Pocket e Instapaper, Omnivore si distingue per la sua flessibilità nell’organizzazione dei contenuti e per la capacità di salvare abbonamenti alle newsletter direttamente nella libreria.

Nel panorama dei servizi di lettura, Omnivore si posiziona come un concorrente forte e promettente, offrendo agli utenti un modo efficace per gestire il proprio flusso di lettura in modo efficiente.

Il progetto al momento si finanzia con delle donazioni. Nella pagina preposta è possibile lasciarne una. In futuro arriveranno degli add-on a pagamento, come delle voci sintetiche premium, l’integrazione dell’AI e i tool di traduzione.

Omnivore, un servizio open source simile a Pocket
Omnivore

Omnivore è un servizio open source per la lettura e l'organizzazione degli articoli online. A differenza di servizi simili a pagamento, Omnivore offre funzioni gratuite come la vista lettore senza distrazioni, strumenti di markup, e la possibilità di salvare articoli permanentemente. L'app integra sintesi vocale, organizzazione avanzata con etichette e filtri, e integrazioni con app di note-taking. Il confronto con servizi come Matter, Pocket e Instapaper evidenzia le uniche caratteristiche di Omnivore, posizionandolo come una scelta robusta e flessibile per i lettori seri.

Valuta del prezzo: EUR

Sistema operativo: iOS, iPadOS, macOS

Categoria di applicazione: Web

Valutazione dell'editor
4.2

Pro

  • Open source e gratuito
  • Vista lettore senza distrazioni
  • Strumenti di markup intuitivi
  • Salvataggio permanente degli articoli
  • Integrazione con app di note-taking
  • Sintesi vocale di alta qualità
  • Organizzazione avanzata

Contro

  • Stabilità dell'app occasionalmente problematica
  • Mancanza di alcune funzionalità avanzate
  • Scelte limitate per la sintesi vocale
  • Assenza di piattaforma di creazione contenuti
  • Alcune integrazioni potrebbero mancare
  • Possibili miglioramenti futuri necessari
Contrassegnato da una scritta:

Lascia un commento

Cosa ne pensi?