Recensione della custodia SurfacePad per iPhone X

Custodia

Quando si compra un iPhone sono necessari due accessori: una pellicola per lo schermo e una custodia. La pellicola può aiutare per evitare crepe sullo schermo. La custodia protegge dai graffi e le cadute. Insieme consentono di avere maggiore protezione ed evitare di ricorrere alla costosa assistenza tecnica di Apple.

In passato ho provato varie custodie per iPhone. Tra tutte ce n’è una che mi è rimasta nel cuore e sono tornato ad averla: la SurfacePad di TwelveSouth. In questo blog, per esempio, troverete le mie recensioni in merito per iPhone 6, iPhone 5s e iPad mini. Ora l’ho presa anche per iPhone X.

Si tratta di una custodia a libretto dalle dimensioni molto ridotte. Misura 160 x 85 x 2 mm e pesa 40 grammi. La confezione è anch’essa a libretto ed è molto curata. Può funziona anche come idea regalo. All’esterno viene mostrata la custodia mediante una copertura in plastica trasparente. Aprendo le alette si possono leggere le informazioni sulla custodia.

Realizzata in pelle, emana il tipico odore di questo materiale. Quindi vi consiglio di approfittarne fin quando c’è perchè nel tempo tenderà a diminuire. È una custodia elegante, soffice al tatto e foderata di microfibra per accarezzare il dispositivo quando è chiusa.

Questo modello non ha inserti in plastica dove infilare il dispositivo, ma una superficie interna adesiva da posizionare dietro allo smartphone. L’applicazione è molto semplice: basta alzare la linguetta protettiva e applicarlo sul retro dell’iPhone dopo averlo pulito. A tal proposito avrebbe fatto comodo avere un panno nella confezione.

Una volta applicata la custodia resta attaccata al telefono. L’adesivo, però, non è persistente, quindi possiamo staccare la custodia quando vogliamo e riattaccarla in seguito, facendo attenzione che sulla sua superficie non si formi della polvere.

L’aletta che copre lo schermo del telefono, oltre a proteggerlo, integra anche due tasche. Qui troviamo il libretto di istruzione e degli adesivi con i loghi dell’azienda. Una volta rimossi possiamo inserire delle card come la carta di identità e la patente.

La società non consiglia di usare quegli spazi quotidianamente, perchè con il tempo potrebbero deformare quel lato della custodia. La pelle nel tempo tende ad adagiarsi. Consiglia di usarle per elementi di passaggio, come la chiave di un albergo o un foglietto con delle note da portare con se.

Inoltre quel lato della custodia accende e spegne lo schermo dell’iPhone mediante il sensore di prossimità del telefono. Quindi alzando la copertura si accende lo schermo e abbassandola lo si spegne.

Il lato destro dell’accessorio contiene un’aletta pieghevole. Questa consente di usare la custodia come stand per tenere lo schermo piegato in orizzontale. Utile per vedere un video. La piegatura non permette di posizionare lo schermo in verticale. Per usare il telefono, ovviamente, potete piegarla verso il retro del dispositivo.

In questo caso, dalle mie prove, non ho registrato problemi di audio durante le telefonate. In passato coprire il microfono vicino alla fotocamera poteva generare un effetto ovattato. Con l’iPhone X non ho registrato questo fenomeno.

La custodia è elegante e copre il retro e lo schermo del telefono. Non offre, però, un alto livello di protezione dalle cadute. Resta scoperta la cornice dello smartphone, quindi se doveste avere la sfortuna di far cadere il telefono e l’angolo tocca terra, potreste andare incontro a dei danni.

C’è di positivo che funziona con i caricabatterie ad induzione Qi, quindi nessun problema sotto questo aspetto.

La custodia SurfacePad per iPhone X è disponibile nei colori Classic Black (nero), Cognac (cuoio) e Deep Teel (blu scuro). Costa 63,08 € su Amazon, oppure 49,99 $ + trasporto nel sito del produttore.

Cosa ne pensi?