Apple avrebbe risolto i suoi problemi con i microLED che ora sono in produzione

microLED

Attualmente Apple utilizza due tipi di tecnologie per gli schermi: gli LCD e gli OLED. Questi ultimi sono utilizzati in prodotti di fascia alta, come gli iPhone X, perchè costano un bel po’. La società li acquista da Samsung e questa situazione di dipendenza non le piace.

Una soluzione potrebbero essere i microLED. L’azienda di Cupertino sta lavorando a questo sistema da anni. Il risultato è uno schermo più luminoso, definito e meno avido di risorse. Potrebbe rappresentare una valida alternativa agli schermi OLED e consumare anche meno.

Nel report di novembre scorso, però, ci erano arrivate notizie su possibili problemi di produzione. A quanto pare la società è stata in grado di superarli. Bloomberg riporta, infatti, che la produzione dei primi schermi con microLED sarebbe già partita.

Questo si traduce con il primo schermo prodotto direttamente da Apple, con tecnologie sviluppate dall’interno. Al momento c’è una società partner di Apple, in California, che si starebbe occupando della costruzione fisica degli schermi, con un team di 300 ingegneri a lavoro sul progetto.

Questo non significa che li vedremo nei prossimi iPhone, ma probabilmente bisognerà attendere un altro anno o due. Tra qualche anno, quindi, potremmo vedere i display realizzati da Apple. Alla notizia alcuni titoli del settore, come Sharp e Universal Display, hanno perso circa il 5%.

Cosa ne pensi?