Apple sta sviluppando il suo chip modem

chip Apple

Come saprete la guerra con Qualcomm è tutt’ora in corso. Questa società americana, che produce chip per dispositivi mobile, vuole che Apple paghi tutte le licenze per usare le sue tecnologie. Apple reputa che le percentuali richieste siano troppo alte, quindi per tagliare la testa al toro ha preferito non usare i chip Qualcomm nei recenti iPhone XS, XS Max e XR.

Di contro Qualcomm, che dovrebbe ricevere ancora dei soldi per le licenze passate, ha chiesto e ottenuto il ban delle vendite di tutti gli iPhone dal modello 6s fino all’X. Vale a dire tutti quelli dove si usano chip di Qualcomm. Apple ha fatto ricorso, ma nel frattempo continua a vendere i suoi dispositivi in barba alla decisione del tribunale cinese.

A tal proposito la società di Cupertino ha deciso di fare un ulteriore passo avanti: creare il suo chip modem per iPhone. Questo componente si occupa della connessione cellulare e WiFi degli smartphone. Attualmente è fornito da Intel, ma tra qualche anno potremmo vedere il componente brandizzato Apple, come è accaduto con il processore, il chip per la gestione dell’energia elettrica, la GPU e altri.

Secondo The Information, la società sta cercando di costituire una squadra di ingegneri in grado di raggiungere questo obiettivo, depositando brevetti propri al fine di non pagare più licenze a terzi.

Ci vorrà ancora qualche anno prima di vedere il modem di Apple negli iPhone. Attualmente la cosa certa è che la società non userà i componenti di Qualcomm.

Cosa ne pensi?