Anche Music Connect fallisce

Era il 2010 quando Apple presentò Ping: un social network dedicato alla musica. Il servizio non partì mai, perché anziché creare una community, Apple non faceva altro che tentare di vendere più brani su iTunes.

La rete di contatti, infatti, venivano usati per suggerire brani da acquistare. Quindi, forte degli sbagli fatti, la società ci riprovò qualche anno dopo. Nel 2015 la società fece debuttare Music Connect insieme ad Apple Music.

Un altro social network dedicato alla musica, basato sulla gestione delle pagine personali degli artisti. Non un vero e proprio social network, ma un insieme di fanbase. A quanto pare anche questo tentativo non è andato a buon fine.

Dopo le prime avvisaglie del 2016, la società si è accorta che a nessuno interessa le pagine degli artisti. Anche perchè online si trovano già tantissime risorse, video e notizie in tempo reale. Non bisogna attendere che l’artista, o chi lavora per lui, si ricordi di aggiornare la pagina di Music Connect.

Per tale motivo la società ha deciso di chiudere il servizio. Dal prossimo 24 maggio non sarà più possibile usare questa sezione. Probabilmente la società rilascerà un aggiornamento per riorganizzare Apple Music.

5 Comments

  1. Se gestisci un blog l’italiano è fondamentale. Altrimenti sembra che pubblichi notizie in fretta (e senza neanche rileggerle) giusto per riempire uno spazio vuoto. E le critiche si accettano, senza insultare (“GrammarNazi” a un utente che ti ha fatto notare un errore non è proprio la cosa più consigliata nei manuali di public relations).

Cosa ne pensi?