Apple conferma: preferiamo che installiate batterie originali negli iPhone

batteria iPhone

Qualche giorno fa iFixIt aveva scoperto una cosa. Il sistema di rilevazione dello stato di salute delle batterie degli iPhone, introdotto con iOS 12, non funziona se si installano batterie di terze parti. La società aveva ipotizzato che questa scelta fosse stata fatta per spingere l’utente ad installare batterie originali.

In effetti è così. Apple lo ha confermato a iMore dichiarando:

Prendiamo molto sul serio la sicurezza dei nostri clienti e vogliamo assicurarci che qualsiasi sostituzione della batteria venga eseguita correttamente. Ora ci sono oltre 1.800 fornitori di servizi autorizzati Apple negli Stati Uniti, quindi i nostri clienti hanno un accesso ancora più conveniente a riparazioni di qualità.

L’anno scorso abbiamo introdotto una nuova funzionalità per avvisare i clienti se non siamo stati in grado di verificare che una nuova batteria originale sia stata installata da un tecnico certificato a seguito dei processi di riparazione Apple. Queste informazioni sono lì per aiutare a proteggere i nostri clienti da batterie danneggiate, di scarsa qualità o usate che possono portare a problemi di sicurezza o prestazioni. Questa notifica non influisce sulla capacità del cliente di utilizzare il telefono dopo una riparazione non autorizzata.

In pratica Apple dice che questo sistema serve agli utenti per sapere se il riparatore ha usato realmente una batteria originale, oppure una contraffatta.

Vi ricordo che far sostituire una batteria degli iPhone serie X (X, XS, XS Max e XR) costa 69 €, mentre quelli di una generazione precedente costa 49 €. Il prezzo comprende la manodopera.

Qualche tempo fa la società attivò il piano di sostituzione della batteria a 29 €, a seguito della cattiva comunicazione dell’opzione di ottimizzazione delle performance. Quel piano speciale, però, terminò alla fine del 2018.

Cosa ne pensi?