Di certo non si può dire che Microsoft non sappia nulla di virus e malware. In tutti questi anni di vendita di Windows, infatti, la società di Redmond ha dovuto confrontarsi con la crescita esponenziale delle minacce per il suo sistema operativo.

Di recente Microsoft ha deciso di portare questa conoscenza sui Mac, con il sistema Microsoft Defender ATP. Si tratta di un antivirus per macOS realizzato essenzialmente per reti aziendali.

Fa discutere, però, l’annuncio recente di creare una versione per iOS. Come sappiamo nell’App Store non sono presenti virus e malware, questo perché Apple controlla le app singolarmente per evitare che si utilizzino codici malevoli. Inoltre c’è tutto il processo di certificazione per verificare l’origine dell’app.

È anche vero che le notizie su sblocchi dei telefoni da parte delle autorità, come quelli che usano i sistemi di Cellbrite e l’hackeraggio del telefono di Jeff Bezos usando WhatsApp fanno sorgere alcuni dubbi. Le app sono realmente sicure oppure c’è qualche modo per attaccare il sistema?

Forse Microsoft ha trovato una soluzione per monitorare il tutto ed evitare attacchi.

I client Defender per dispositivi mobili di Microsoft saranno probabilmente molto diversi dalle versioni desktop, soprattutto perché la piattaforma iOS di Apple non consente alle app di eseguire la scansione di malware su un iPhone o iPad. Tuttavia, sono disponibili numerose app antivirus Android. Microsoft si unirà a questo mercato in crescita per prevenire il malware nelle app Android trasferite sui dispositivi.

C’è da capire come Microsoft intenda monitorare le scansioni, visto che iOS non permette app antivirus. Forse la società offrirà un database di consigli, email sospette e cose del genere per proteggersi.

Non resta che attendere questa mossa.

Leave a comment

Cosa ne pensi?