Apple dismetterà iTunes U e iBooks Author

IBooks Author

Potremmo essere spinti a pensare che Apple possa permettersi di tenere in vita tanti servizi e software solo perchè ha tanti soldi. In realtà ha tanti soldi proprio perchè ottimizza il più possibile tagliando i costi superflui e creando valore.

A quanto pare la società di Cupertino dopo alcune analisi ha valutato che lo sforzo per tenere in vita alcuni servizi, come iTunes U e iBooks Author, non siano ripagati dalla quantità di utenti target ai quali miravano. In altre parole questi due servizi non hanno raggiunto il successo sperato.

Un vero peccato perchè iTunes U è una delle piattaforme più grandi al mondo per la diffusione di podcast nel settore educativo. Lanciato nel 2007, la piattaforma è stata adottata da molte istituzioni, anche italiane, per diffondere le lezioni online ai loro studenti.

La cosa interessante era il fatto che tutti potevano accedere alle lezioni, quindi spesso si potevano imparare cose nuove online, accedendo a contenuti difficilmente raggiungibili in passato come le lezioni dell’Università di Stanford e Harvard.

Al suo posto, come si evince da un documento ufficiale, sarà possibile usare Classroom e Schoolwork. La prima è un’app con la quale gli insegnanti possono distribuire le lezioni agli studenti e la seconda serve a tracciare i compiti per casa, assegnando attività da monitorare in remoto. Questo, purtroppo, limita l’accesso all’esterno da parte di persone interessate ad imparare e non iscritte alle scuole.

Il sapere diventa più limitato. Probabilmente la società vuole spingere ad adottare questi strumenti nelle scuole, arrivando a vendere più iPad. iTunes U sarà dismesso nel 2021 e i contenuti saranno disponibili online fino alla fine del prossimo anno.

L’altra app che sarà dismessa è iBooks Author. Quest’app serve a creare libri interattivi da caricare nel negozio di libri di Apple. La sua fine sarà molto rapida perchè è prevista già dal 1 luglio.

Apple suggerisce di scrivere libri in Pages e usare la funzione di esportazione in formato ePub per poi caricarla nel suo negozio di libri, oppure in altri negozi.

Per evitare di ritrovarsi tra qualche anno con un progetto non gestibile dall’app dismessa, la società suggerisce di spostarlo su Pages. L’app continuerà a funzionare fino a quando non diventerà incompatibile con i futuri sistemi operativi. Il supporto tecnico verrà però terminato.

iBooks Author fu reso disponibile nel 2012, ma a quanto pare non è stato molto usato per scrivere e vendere libri.

Cosa ne pensi?