Prima o poi arriverà l’iPhone pieghevole? La risposta credo sia sì. La società di Cupertino, però, vuole essere sicura di vendere il prodotto più valido e qualitativamente superiore come sempre. Quindi a differenza di altri competitor, come Samsung e Huawei, sta prendendo più tempo per arrivare ad un risultato ottimale.

A tal proposito, come rivela Jon Prosser, l’azienda sta testando già dei prototipi. Al momento il prototipo nelle mani della fonte di Jon è formato da due schermi collegati tra di loro. Quindi il risultato dovrebbe ricordare quello di un Surface Duo di Microsoft.

Di fatto non si utilizza uno schermo pieghevole. Questo se da un lato evita problemi strutturali, non abbraccia a pieno il concetto di smartphone pieghevole, facendo a meno di una tecnologia chiave nel processo tecnologico. Ricordiamo sempre che Apple compra schermi dai suoi fornitori, come Samsung, quindi potrebbe essere legata tecnologicamente ai loro progressi.

Sta di fatto che il prototipo potrebbe essere utilizzato solo per testare interfacce, o funzioni specifiche dello smartphone. Quindi potrebbe non avvicinarsi per nulla al risultato al quale Apple sta mirando. Jon parla di un’interfaccia grafica che usa i due schermi come uno schermo unico.

La cosa interessante è che non c’è il notch. Questo potrebbe far pensare a qualcosa che ricorda l’iPad Pro. Bisognerà valutare se la società intende sul serio vendere una soluzione ibrida tra un iPhone e un iPad, rischiando di cannibalizzare le vendite di uno dei due dispositivi.

Non resta che attendere evoluzioni in merito.

Leave a comment

Cosa ne pensi?