Analisi effettuata da JustWatch
Analisi effettuata da JustWatch

Ve li ricordate i tempi in cui sognavamo i servizi di streaming in Italia? Era all’incirca nel 2010 quando osservavamo la diffusione dei servizi di streaming video negli Stati Uniti. Da noi non c’erano perché la banda della connessione non era sufficientemente elevata.

Poi iniziò a diffondersi la fibra ottica e Netflix approdò ufficialmente in Italia nel 2015. Da allora sono arrivati tanti altri servizi come Prime Video di Amazon, Infinity, Now TV, Disney+, Apple TV+ e altri. Per quanto riguarda la loro diffusione?

JustWatch, una famosa app che consente di scoprire dove è possibile trovare film e telefilm, ha realizzato un’analisi per il nostro Paese riguardante il secondo trimestre del 2020.

Dall’analisi si evince che Netflix è il servizio di streaming più diffuso con il 30% di tutto il mercato italiano. È però tallonato dal 25% di Amazon Prime Video. Il servizio di Amazon ha come vantaggio la sua integrazione nell’abbonamento Prime, che offre un pacchetto di servizi.

Disney+, nonostante sia presente da pochi mesi, ha già conquistato il 13% del totale, mentre Infinity nonostante sia sul mercato da anni è all’8%. Infine Now TV con il 6%. Manca all’appello Sky Go, ma quest’ultimo è un’estensione on demand del box di Sky, quindi non può essere considerato un vero e proprio servizio di streaming video.

Gli altri servizi di streaming, come Apple TV+ e StarzPlay, formano insieme il 18% del mercato. E voi a cosa siete abbonati?

Diffusione servizi di streaming 2020
Diffusione servizi di streaming 2020

Join the Conversation

2 Comments

  1. Io ho Netflix (dal 2015), Prime Video (abbonato prime da tanti anni), Apple TV Plus (ora nell’anno gratuito ma rinnovo assicurato), Now TV da poco e Disney per 1 anno.

Leave a comment

Cosa ne pensi?