MacOS Big Sur rappresenta un notevole cambiamento per il sistema operativo per Mac. La società di Cupertino lavora ad una maggiore convergenza di macOS, iOS e iPadOS, con elementi spesso in comune. Con i processori Apple Silicon, inoltre, la vicinanza e somiglianza tra i dispositivi sarà ancora maggiore.

Big Sur è anche un nuovo stile grafico. È neumorfismo, interfaccia semplificata e simile ad iOS. Qualcuno dichiara anche che l’interfaccia di Big Sur sia progettata più per gli schermi touchscreen che per quelli classici dei Mac. La cosa vera è che il sistema diventa sempre più gradevole.

Apple, quindi, suggerisce di rendere gradevoli anche alcuni aspetti delle app, come le icone. Non le icone delle app in se, ma i file generati dai software. Alcuni applicativi usano dei formati proprietari. Quando condividiamo questi file e il ricevente non ha l’app adatta per aprirli, l’icona del file appare anonima.

Apple suggerisce di renderla riconoscibile al volo. Per questo obiettivo è possibile creare un’icona personalizzata del formato del file. Volendo si possono usare anche le icone dei file standard, come quelle disegnate dalla società per i file di testo o i file MP3.

Ma quali elementi deve avere un’icona per funzionare?

In un recente documento la società indica tutte le informazioni che servono. Essenzialmente un’icona di un file ha tre elementi:

  1. Uno sfondo
  2. Un’immagine centrale
  3. Un testo

Lo sfondo deve essere semplice e rendere il contenuto leggibile. Questi deve essere fornito in 10 risoluzioni diverse, dai 512×512 pixel fino ai 16×16 pixel e relativi formati per schermo Retina.

L’immagine centrale deve essere grande dai 16 ai 32 punti. Questa deve essere grande l’80% dell’area totale disponibile. Per esempio per l’icona grande 256 x 256 pixel, l’immagine centrale deve coprire 205 x 205 pixel di area. I formati da fornire sono 8.

Il testo deve essere monoparola. Deve indicare di che file si tratta. Per esempio: MP3, MOV, METAL, SWIFT, PNG, PDF e così via. La parola è il formato del file.

In Xcode c’è il tool macOS Generic Icon dove inserire questi tre elementi nei formati richiesti. Sarà macOS a metterli insieme in base alle esigenze per creare la grafica finale del file. In questa pagina trovate anche le risorse grafiche ufficiali inerenti i sistemi e prodotti di Apple.

Leave a comment

Cosa ne pensi?