Il sistema antifurto Car Alarm di Ring
Il sistema antifurto Car Alarm di Ring

A quanto pare Ring, società acquistata da Amazon, ha messo in campo una strategia molto aggressiva per diventare una dei leader assoluti nel settore dei sistemi antifurto e di video sorveglianza.

Dopo la videocamera drone e il sensore per la cassetta della posta, la società vuole proteggere anche le automobili. Il suo sistema si chiama Car Alarm e si inserisce nella porta diagnostica OBD-II.

Una volta attiva, collegata all’app Ring per smartphone, il sensore manda al telefono le notifiche sugli eventi che avvengono nel veicolo. Quindi l’utente riceverà una notifica se qualcuno rompe uno dei finestrini, se qualcuno prova a mettere in moto l’auto o se questa viene urtata da un altro veicolo.

Il dispositivo possiede anche una sirena che si può attivare da remoto. Ovviamente come tutti i prodotti Ring c’è il supporto del sistema Alexa. In questo modo possiamo integrare gli eventi nelle nostre routine. Tanto per fare un esempio: possiamo far lampeggiare le luci di casa per richiamare la nostra attenzione se qualcuno ci urta l’auto.

Ring ha annunciato anche un altro dispositivo che si chiama Car Cam. Un po’ come avviene con le Tesla, questo sistema posiziona delle webcam dentro e fuori l’auto, per registrare gli eventi che avvengono attorno l’automobile.

Entrambi i dispositivi richiedono un’auto munita di connettività. Il primo costa 59,99 $ e il secondo 199,99 $.

Ring ha annunciato anche l’arrivo di alcune partnership ufficiali per supportare il sistema di base. La prima è con Tesla che consentirà di accedere alle videocamere in automatico quando si attiva il Car Alarm. Questa integrazione avverrà con il sistema Car Connect: un insieme di API per integrare i sistemi attuali nella piattaforma Ring.

Leave a comment

Cosa ne pensi?