Dopo aver visto iOS 15, iPadOS 15 e watchOS 8 è il turno di macOS 12 che quest’anno prende il nome di Monterey: una baia marina in California.

La cosa interessante di macOS, il sistema operativo per i Mac, e che eredita buona parte delle novità che abbiamo letto nei sistemi operativi mobile. In pratica tutte le piattaforme, seppur distinte, hanno dei filoni comuni che vedono usare le stesse tecnologie ma per schermi diversi.

Per esempio troviamo il nuovo FaceTime con SharePlay per sincronizzare la visione dei film, l’ascolto della musica e la condivisione dello schermo durante le videochiamate con gli amici. Tecnologia che è disponibile anche nelle app di terzi integrando le apposite API.

Abbiamo le soluzioni di Focus per avere le notifiche contestualizzate ai momenti della giornata e il nuovo Safari ridisegnato con la gestione dei Tab Groups, per gestire meglio i tab, le Quick Note nella nuova app Note

Inoltre abbiamo delle novità, come:

ShortCuts

Finalmente l’app Comandi, già vista in passato per iPhone e iPad, ora è presente anche nei Mac per poter gestire i flussi di scorciatoie. La società ne ha preparate alcune già disponibili come la condivisione instantanea di file con contatti predefiniti, la creazione di GIF animate e così via.

Shortcuts per macOS Monterey
Shortcuts per macOS Monterey

Universal Control

Usando il puntatore del mouse del proprio Mac si possono gestire i dispositivi di Apple circostanti, come lo schermo degli iPad, gli iMac e così via. La condivisione dei file diventa più semplice.

Se per esempio si lavora a un file nell’iPad, per godere dell’Apple Pencil che rende più semplice gestire il lavoro sulle immagini, si potrà poi spostare quel file nell’app destinataria per Mac semplicemente usando il Drag&Drop.

AirPlay To Mac

Una versione avanzata di AirPlay che consente di usare lo schermo del Mac per inviare qualsiasi cosa, dalle presentazioni fino ai video.

In pratica usando l’iPhone e l’iPad si potranno inviare contenuti al Mac usandolo come uno schermo esterno e sfruttare, oltre al monitor più ampio, anche gli speaker.

TestFlight per Mac

Il software per gestire le versioni beta ora è disponibile anche per macOS. Utile per testare le app per Mac prima di renderle disponibile al pubblico.

Altro

MacOS Monterey eredita molte nuove funzioni viste negli altri sistemi mobile, per esempio le mappe arricchite, la rilevazione del testo nelle immagini, il supporto a iCloud+, il supporto alla spatial audio (solo nei Mac con chip M1), le nuove funzioni per la privacy e accessibilità.

Disponibilità e compatibilità

MacOS 12 Monterey sarà disponibile per gli sviluppatori da subito, per poi arrivare per gli iscritti alla beta pubblica da luglio e per tutti ufficialmente dal prossimo autunno.

La compatibilità è prevista per i seguenti dispositivi:

  • iMac 2015 e seguenti
  • Mac Pro 2013 e seguenti
  • iMac Pro 2017 e seguenti
  • Mac mini 2014 e seguenti
  • MacBook Air 2015 e seguenti
  • MacBook 2016 e seguenti
  • MacBook Pro 2015 e seguenti

Leave a comment

Cosa ne pensi?