Credit Kudos per Apple Card
Apple Card

Era il 2019 quando l’Apple Card è diventata disponibile per il pubblico. La carta di credito di Apple, di metallo, minimale ed elegante, è sempre stata disponibile solo per gli Stati Uniti. Al momento, nonostante le indiscrezioni, non è stata portata in nessun altro paese estero.

A tal proposito arriva la notizia dell’acquisizione di Credit Kudos, una startup inglese. L’acquisizione di un’azienda inglese ha fatto giungere molti a conclusione, immagino dopo una superficiale analisi, che Apple sia pronta per l’Europa. Ma uniamo i puntini in modo corretto.

Che cos’è l’Apple Card?

L’Apple Card è un tassello importante per l’ecosistema di pagamenti elettronici della società. Apple ha un sistema di pagamenti elettronici che utilizza la tecnologia contactless, quindi Apple Pay. Questo sistema funziona per i pagamenti online e nei punti vendita fisici.

Poi possiede Apple Cash (solo negli USA) che consente il passaggio di denaro tra privati. Il sistema P2P come viene chiamato nel settore.

L’Apple Card è quindi un pezzo importante del puzzle. Uno strumento finanziario per ricevere credito e gestire il budget mensile in modo sicuro e con attenzione alla privacy. Il tutto integrato direttamente nel proprio iPhone.

Inoltre la carta di credito di Apple è un ottimo strumento per fidelizzare i clienti. Offre una serie di vantaggi come l’2% di cashback su tutti gli acquisti, che passa al 3% se si compra negli Apple Store. Inoltre chi ha l’Apple Card può pagare i prodotti Apple in 10 rate a tasso zero direttamente con la propria carta. Non serve chiedere finanziamenti.

Vantaggi che in futuro potrebbero aumentare. Periodicamente Apple stringe accordi con aziende partner per ottenere bonus speciali e si vocifera che in futuro arriverà anche il supporto delle carte fedeltà.

Le accuse di razzismo e sessismo

Apple Card 1

Nello stesso anno dell’arrivo dell’Apple Card, la società fu colpita da alcune accuse di razzismo e sessismo.

L’accusa si riferiva al plafond ottenuto dai clienti alla richiesta della carta. Come saprete questi cambia in base alla capacità del singolo di ripagare i propri debiti. Senza macchiarci di ingenuità, sappiamo che più soldi si guadagnano e più il plafond si alza. Esistono carte di credito senza limiti di spesa per i più facoltosi.

Il problema è che, sempre secondo le accuse, questi limiti erano imposti da parametri poco corretti. Le persone appartenenti a etnie specifiche, come i neri, ottenevano un plafond più basso. Così come le donne non ottenevano un plafond al pari degli uomini.

Un caso fu quello di David Heinemeier Hansson, uno sviluppatore che si accorse di avere un plafond 20 volte superiore a quello di sua moglie, nonostante vivessero insieme con lo stesso tenore di vita.

L’acquisto di Credit Kudos

Credit Kudos
Come si presentava la piattaforma di Credit Kudos

La startup è stata fondata a Londra nel 2015 da Feddy Kelly e Matt Schofield. L’obiettivo della startup è usare i dati ottenibili dal sistema Open Banking 1Per approfondire c’è la normativa europea PSD2 https://eur-lex.europa.eu/eli/dir/2015/2366/oj/ita per avere parametri oggettivi e calcolare la capacità di credito del richiedente.

Quindi il sistema legge informazioni come le entrate annuali nei conti correnti, le uscite, i risparmi, la spesa media mensile, le categorie di spesa e così via. Tanto per essere più chiari: tra due persone con lo stesso reddito, se la prima tende a spendere tutto il budget mensile in alcol e giochi online vedrà assegnarsi un plafond più basso di spende con più accuratezza e riesce a racimolare anche un gruzzoletto mensile.

Credit Kudos ha ricevuto 3 round di investimenti per un totale di 7,8 milioni di sterline (circa 10 milioni di €), per una valutazione di 130 milioni di €. Quindi l’acquisto da parte di Apple sarà arrivata a quella cifra.

Gli algoritmi di Credit Kudos saranno utilizzati per calcolare in maniera corretta il plafond raggiungibile dai clienti ed evitare fenomeni di discriminazione.

Per quanto riguarda Apple Card in Europa, credo che prima serva introdurre Apple Cash, per fare da apripista ad Apple Card. I piani di implementazione sono attualmente oscuri. Qualche testimone dice di aver visto la voce Apple Cash in italiano in Wallet. Ma a distanza di anni quella voce non si è mai concretizzata.

Riferimenti:

Lascia un commento

Cosa ne pensi?