Sono tornato un attimo dall’iPhone XR all’iPhone X, ecco cosa è successo

Widiba Home

Come saprete da qualche mese sto utilizzando un iPhone XR. Se vi incuriosisce cosa ne penso trovate tutte le miei impressioni raccolte in questo articolo. Si tratta di un uso momentaneo in quanto è una sorta di telefono aziendale. Prima di questi ho utilizzato un iPhone X (anche in questo caso ci sono delle impressioni).

L’iPhone X ce l’ho ancora e qualche settimana fa, così per curiosità, ho provato a tornare di nuovo indietro. Per molti si tratta, invece, di passare avanti in quanto considerano l’iPhone X superiore all’iPhone XR, in quanto ha uno schermo OLED, la doppia fotocamera e il 3D Touch.

Durante questa settimana di test ho notato alcune cose che voglio condividere con voi.

Dimensioni

Ho notato che preferisco le dimensioni dell’iPhone X (143,6 x 70,9 x 7,7 mm) a quelle dell’iPhone XR (150,9 X 75,7 X 8,3 mm). Anche il peso è migliore. Non ho l’esigenza di avere uno schermo più grande, quindi avere un mezzo pollice in meno non mi fa differenza.

In tasca l’iPhone X si trasporta con più facilità. In mano si maneggia meglio.

Schermo

Utilizzando lo schermo OLED dell’iPhone X si nota, in effetti, la differenza. Soprattutto con i neri che sono neri reali sui display OLED e neri illuminati su quelli degli XR. Non ho notato particolarmente disagio per i bordi dello schermo che, vi ricordo, sono maggiori per l’XR.

Il 3D Touch, per quanto Apple stia lavorando per pensionarlo, è un sistema che trovo ancora utile.

Prestazioni

Non ho notato differenze di prestazioni, nonostante il chip A11 Bionic riesca a gestire 600 milioni di operazioni al secondo, mentre l’A12 Bionic ne macina 5000 miliardi. No ho notato differenze di fluidità o di apertura delle app. Anzi, ho notato che con l’iPhone X il sistema Face ID sembra funzionare meglio.

Fotocamera

Il nuovo iPhone XR ha un sistema di gestione di profondità regolabile dopo lo scatto. Inoltre la funzione Ritratto consente di vedere applicato l’effetto luce in tempo reale. Onestamente sono funzioni utili che però ho usato poco.

La doppia fotocamera dell’iPhone X, invece, permette di applicare l’effetto bokeh anche sugli oggetti e questo è molto più utile. L’iPhone XR invece applica l’effetto solo alle persone.

Batteria

Nota dolentissima per l’iPhone X. L’autonomia con l’iPhone XR è nettamente superiore a quella raggiunta con l’iPhone X. Questo al momento è il motivo principale che mi ha fatto ritornare, ancora una volta, all’iPhone XR.

Un elemento che fa pensare molto. Avere più autonomia e arrivare a fine giornata con una carica è un elemento essenziale e non secondario. Questo Apple dovrebbe tenerlo bene a mente.

Considerazioni finali

In sostanza credo che l’iPhone X sia molto più adatto alle mie esigenze, per dimensioni e prestazioni. L’iPhone XR ha in più l’autonomia e questo ha messo in secondo piano tutti i vantaggi che ho trovato nell’X. Quindi se state pensando di comprare un nuovo dispositivo e non vi serve molta autonomia potreste comprare un iPhone X. Questi costa 899 € su Amazon. L’iPhone XR, invece, costa 799 € sempre su Amazon.

3 Comments

  1. Più volte – nei suoi articoli – ho letto i dati delle prestazioni dei chi A11 ed A12.

  2. Più volte – nei suoi articoli – ho letto i dati delle prestazioni dei chi A11 ed A12.
    Quel che poco mi quadra è il fattore di incremento: passare da 600 milioni di operazioni al secondo a 5000 miliardi, significa moltiplicare di 8333 volte.
    OTTOMILA-TRECENTO-TRENTATRE volte più veloce?.
    Ora… con un processore che – per ipotesi – viaggia a 5 GHz, il numero di operazioni al secondo è di poco superiore (con ottimizzazioni interne varie) ai 5 (cinque) miliardi.
    Non 5000 (cinquemila) miliardi.
    Otto core? Diamo per buono (non è così ma facciamo finta che lo sia) che si possano sommare le prestazioni di tutti i core: si arriva a 40 (quaranta) miliardi di operazioni al secondo.
    Da 40 a 5000 la strada è lunga.
    Non viene in mente a nessuno che certe cifre siano – a meno di avere un supercomputer ed una centrale elettrica personale a disposizione – irreali?

  3. Il fatto è che quando si passa dai 10 ai 7nm significa che sulla stessa superficie può inserire un così grande numero di elementi di calcolo tali fa farti aumentare enormemente la capacità di calcolo.

Cosa ne pensi?