Non voli negli USA se hai un MacBook Pro con problema alla batteria

MacBook Pro

Lo scorso giugno Apple attivò un programma di richiamo delle batterie per MacBook Pro. Sono coperti da questo programma tutti i computer venduti da settembre 2015 a febbraio 2017, esclusivamente per il modello da 15”.

Pare che un problema alle batterie può causare incendi improvvisi. Ci sono stati anche dei casi a tal proposito. Il che diventa molto pericoloso se il computer è conservato in uno zaino, in un mezzo di trasporto e così via.

Ora la FAA (Federal Aviation Administration) ha deciso che questi computer non potranno salire a bordo degli aerei. Se siete tra coloro che non crede di avere un’unità difettosa, quindi non l’avete fatta cambiare da Apple, potreste perdere il volo.

Visto che non è possibile prevenire questo tipo di incendi, l’ente americano ha stabilito che per evitare problemi a bordo degli aerei questi computer non potranno salire. Pare che il provvedimento sia stato imitato anche da altre compagnie, come TUI Group Airlines, Thomas Cook Airlines, Air Italy e Air Transat.

Sarebbero 432.000 le unità da cambiare. Se ne avete una, quindi, chiedete assistenza gratuitamente. In passato un provvediamento simile fu preso anche con altri dispositivi, come i Note 7 di Samsung.

Cosa ne pensi?