Il dispositivo MagSafe Duo
Il dispositivo MagSafe Duo

Molti sono ancora convinti che l’AirPower arriverà prima o poi. Io non sono così fiducioso. Il tappetino per ricaricare i dispositivi di Apple con tecnologia Qi fu presentato nel 2017, ma non ha mai visto la via del mercato.

A un certo punto apparve anche sulle confezioni delle AirPods e c’era uno spot pronto all’uso. Poi a quanto pare le bobine interne riscaldavano troppo e Apple decise di fermare il progetto.

Sono certo che tutte quelle centinaia di migliaia di bobine siano state riutilizzate nei recenti accessori per iPhone 12, come il MagSafe e il MagSafe Duo. In questo modo non solo la società ha ridotto le perdite, ma ha creato una nuova fonte di fatturato.

Questo nello studio sulle capacità di commercializzazione di Apple è un primo spunto di analisi. Trasformare un evidente disastro commerciale in un successo. Quella che si chiama in gergo tecnico pivoting, vale a dire cambiare rotta per soddisfare le esigenze di mercato.

Un altro punto di analisi è meno esplicito. Si tratta del prezzo del MagSafe Duo. Siamo abituati a prezzi abbastanza alti per i prodotti di Apple, ma questo accessorio è estremamente alto.

Per comprendere ciò che sto per dirvi facciamo un passo indietro. Che cos’è il prezzo? È il valore in termini monetari che attribuiamo a qualcosa. Il valore può essere influenzato da vari valori, come la scarsità e la propensione al consumo.

L’oro esiste sulla Terra in quantità molto limitate per questo ha un valore alto. I diamanti sono ancora più rari per questo costano di più a parità di peso. Questa è la scarsità. La propensione al consumo è legata a quanto desideriamo avere qualcosa per soddisfare un bisogno. Se abbiamo sete il primo bicchiere di acqua lo pagheremmo decisamente di più del 10° bicchiere, perché ormai il bisogno di dissetarsi è estinto.

Quindi perché il MagSafe Duo costa la bellezza di 149 €? È semplicemente un tappetino MagSafe e un caricabatterie per Apple Watch uniti. Un cavo MagSafe costa 45 €, mentre il cavo di ricarica dell’Apple Watch costa 35 €. Perché se uniti da una custodia di plastica costano 149 €? Qui i miei sospetti.

Credo che Apple non punti per nulla a venderne il più possibile. La società ha fissato un prezzo molto alto di proposito per sondare la capacità di penetrazione del mercato. Il sistema funziona così: si creano tre scenari.

  • Il primo dove le vendite sono sotto una soglia limite.
  • Il secondo dove la soglia è media.
  • Il terzo è oltre la soglia media.

Poi si mette in commercio il prodotto. Uno secondario e irrilevante, in modo che se le vendite saranno sotto la soglia minima non avranno nessun tipo di impatto sul fatturato.

In base alle unità vendute del MagSafe Duo la società potrà stimare il suo potere di penetrazione e usare quel valore per avere una stima di quanto può alzare i suoi prezzi in senso generale, proiettando le vendite per massimizzare il fatturato. Ovviamente una proiezione non solo per il MagSafe ma anche per tutti gli altri prodotti in catalogo.

Prendendo in prestito un esempio nel mondo del body building è come calcolare il massimale del peso supportato, in modo da avere dei valori di forza per distribuire i pesi dei bilancieri anche sugli altri esercizi.

Il MagSafe Duo, quindi, costa uno sproposito di proposito (gioco di parole voluto). È un termometro commerciale per la società e tarare i possibili prossimi aumenti sul mercato. Per questo motivo suggerisco di non comprarlo. Non vorrei che diventasse un pretesto per far aumentare i prezzi su tutto il resto.

Join the Conversation

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?