Il Galaxy Z Flip di Samsung - foto di Bloomberg
Il Galaxy Z Flip di Samsung – foto di Bloomberg

Nella situazione attuale potrebbe sembrare che Apple sia in ritardo rispetto ai concorrenti nel settore degli smartphone pieghevoli. Abbiamo visto modelli presentati da Samsung, Huawei, Motorola e altri.

In realtà la società di Cupertino investe nel settore ancora prima del 2013, quando iniziarono ad apparire i primi brevetti. Come saprete Apple presenta un prodotto solo quando è sicura che la tecnologia possa offrire un livello di esperienza utente all’altezza.

Secondo Bloomberg la società sta testando l’iPhone pieghevole. Il prototipo in fase di test serve alla società a raccogliere dei dati sulla strada da percorrere, quindi potrebbe non essere la versione che sarà realizzata per la vendita.

Non sappiamo che forma abbia, ma voci dicono che potrebbe somigliare al Surface Duo. Lo schermo usato attualmente dovrebbe essere grande come quello dell’iPhone 12 Pro Max, quindi tra i 6 e gli 8 pollici. Non sarebbe male avere un iPhone 12 Pro Max ma più facile da trasportare.

Per quest’anno, invece, dovrebbe arrivare una versione migliorata dell’iPhone 12. Bloomberg lo definisce una versione “s” come accadeva in passato. Quindi dal design della generazione corrente ma con alcune migliorie.

Tra queste migliorie potrebbe fare capolino l’integrazione del Touch ID. Non sappiamo se sotto lo schermo o sul pulsante di accensione come negli iPad Air. Questo secondo metodo di autenticazione biometrica, che conviverà con il Face ID, sarà molto utile quando si indosserà la mascherina.

È in discussione anche l’eliminazione della porta Lightning a favore dell’uso del MagSafe per la ricarica.

Leave a comment

Cosa ne pensi?