Corning Gorilla Glass Victus 2
Corning Gorilla Glass Victus 2

Bisogna ammetterlo: quando Apple decise di non usare più l’alluminio per la scocca degli iPhone, a favore del vetro, non fu una grande idea. Fu sostituito un materiale resistente con uno molto delicato. Tra l’altro fino all’anno scorso sostituire il pannello di vetro sul retro dell’iPhone significava cambiare tutto il telefono, mentre adesso si può sostituire il singolo pannello.

Abbiamo ottenuto un telefono sicuramente più bello, elegante, ma delicato. Chi ha un iPhone recente tra le mani sarà invaso sicuramente dalla sensazione di delicatezza, soprattutto spinto dal prezzo elevato del dispositivo, correndo a comprare una custodia per evitare di pagare le care riparazioni di Apple.

Sulla parte frontale, invece, il dispositivo è abbastanza resistente. La società ha brevettato il Ceramic Shield: un vetro temperato in cui si utilizza una miscela di nano particelle di ceramica. Questo lo rende 4 volte più resistente della generazione precedente.

Ma quando arriveremo allo smartphone shatterproof? Vale a dire uno smartphone resistente completamente alle cadute. A questa domanda sembra rispondere Corning, azienda che Apple ha finanziato sin dal primo iPhone, tra cui 200 milioni di $ offerti nel 2017.

Dopo Gorilla Glass Victus nel 2020, ora è il turno di Gorilla Glass Victus 2. Una copertura in vetro temperato che promette di proteggere gli smartphone da cadute da 1 metro di altezza. Praticamente l’altezza media raggiunta quando si utilizza il telefono tra le mani.

L’azienda ha costruito una macchina per simulare le cadute su superfici simili al calcestruzzo e l’asfalto. I test sono stati molto positivi per cadute da 1 metro di altezza, superando la resistenza di 50 centimetri raggiunti da vetri concorrenti.

Apple potrebbe utilizzare questa tecnologia nel prossimo iPhone 15 e renderlo resistente alle cadute da 1 metro di altezza. Ma la domanda è: se fosse dichiarato shatterproof faremo a meno delle custodie o continueremo a usarle per sicurezza?

Leave a comment

Cosa ne pensi?