Un cambio di rotta per questo sito, ecco cosa prevede

Ne è passata di acqua sotto questa nave da quando è stata inaugurata. Era il 18 marzo del 2004 quando fu pubblicato il primo articolo. All’epoca la maggior parte dei siti di tecnologia che vedete oggi non esistevano. Quelli importanti che sono sopravvissuti li posso contare sulle dita di una mano. Gli altri si sono aggiunti molto dopo.

Era un periodo storico completamente diverso. Anche se sono passati solo 15 anni, dal punto di vista tecnologico e sociale era completamente diverso. Basti pensare che il primo iPhone fu presentato nel 2007, quindi 3 anni dopo l’apertura di questo sito. All’epoca usavo un Nokia. Molte persone usavano il cellulare e gli smartphone non esistevano.

Ricordo che c’erano tanti siti che oggi neanche esistono più. AppleSecret, TUAW, Tevac, ifoAppleStore, Settebit e altri. Tutti chiusi per qualche ragione. Ma la vera ragione è che niente può rimanere sempre uguale per sempre. Siamo in un mondo in continua evoluzione e se non si riesce a cambiare in tempo ci si estingue. La teoria darwiniana si applica anche qui.

Così nel tempo ho dovuto cambiare più e più volte. I primi due anni di vita il sito non aveva le pubblicità. Poi sono state integrate per supportare le risorse necessarie a mantenere in vita il sito. Poi ci sono stati alcuni cambiamenti di grafica. Sono nati vari esperimenti come un settimanale in PDF, un podcast, un’app, una newsletter, un forum e diverse rubriche. Tutte cose poi tagliate applicando la regola di Pareto.

Melamorsicata nel 2004
Melamorsicata nel 2004

Chi segue questo sito ha vissuto tutti questi cambiamenti. C’è una cosa, però, che in tutto questo tempo non è mai cambiato: il contenuto. Da sempre, per garantire il massimo della qualità, ho curato personalmente la selezione delle notizie e la scrittura degli articoli.

Ne ho scritti quasi 31.000, per avere il quadro completo del mondo Apple. All’inizio erano notizie di un paio di paragrafi. L’idea di base era fornire informazioni veloci perché internet è pieno di persone che passano velocemente da un sito all’altro. Anziché riempire pagine e pagine di testi, si offrivano pillole riassuntive riguardanti le cose che avvenivano nel settore.

Negli anni questi contenuti sono diventati più corposi. Probabilmente era intorno al 2010 quando ho deciso di dare più corpo alle notizie. Così i due paragrafi sono diventati quattro. Gli articoli erano composti da circa 200 parole ciascuno. Ogni giorno, senza interruzioni (neanche a Natale), sono apparsi in media 5 articoli da 200 parole ciascuno.

Ed è qui che posso raccontarvi dell’ultimo cambiamento. Continuerò a scrivere gli articoli da solo, almeno al momento, ma anziché pubblicare in media 5 articoli da 200 parole ogni giorno, ne sarà pubblicato uno da circa 1.000 parole. Vi spiego i motivi.

Melamorsicata nel 2008
Melamorsicata nel 2008

Quando ho iniziato molte persone non conoscevano l’inglese. Sembra difficile da credere al momento, ma l’inglese nelle scuole è stato introdotto negli ultimi decenni. Oggi lo conoscono in tanti e quindi la maggior parte delle persone preferisce andare nei siti americani a leggere le notizie.

Il blogging italiano, tranne alcune rare eccezioni, è tutto basato sulla “copia” delle notizie da quei siti. Visto che nessun sito italiano, neanche i più grandi, hanno redazioni a San Francisco, tutte le notizie che arrivano da lì passano dai siti americani e poi finiscono tradotte in quelli italiani.

Ce ne sono alcuni che le copiano pari pari, compresa la struttura e gli errori. Altri come il mio hanno provato a fornire qualcosa in più elaborando le notizie, collegandole con informazioni passate e offrendo spunti di riflessione. Ma la verità è che il cuore dell’informazione è sempre stato lo stesso.

Questo ha generato due tipi di approcci. Chi come me elabora la notizia si permette il “lusso” di pubblicarla con qualche ora di ritardo. Chi la copia semplicemente deve fare a gara per pubblicarla prima degli altri. Quindi il tutto diventa una corsa a chi pubblica prima. Spesso questa gara sacrifica la qualità.

Non sto facendo nomi di proposito, ma voi sapete bene quali siti italiani copiano completamente le notizie, le traducono e le pubblicano pur di arrivare primi, non offrendo granché al lettore. Questo tipo di approccio l’ho sempre considerata una presa in giro per chi legge.

Per questo motivo ho deciso di cambiare completamente rotta. Da oggi non elaborerò le notizie estere, oltre a non partecipare a nessuna corsa. L’idea è di pubblicare una sola notizia al giorno, ma che sia un approfondimento, un editoriale, un elemento per creare una conversazione e dare spunti di riflessione.

Alle ore 9:00 di ogni giorno troverete il vostro approfondimento quotidiano sul mondo Apple. Ho iniziato a sperimentare questo format già da qualche giorno, con articoli come:

Articoli con più testo, più approfondimento e curiosità. Nello stesso tempo non lascerò a bocca asciutta chi ha bisogno di informazioni veloci sul mondo Apple. Nella colonna di destra del sito desktop c’è il widget dell’account di Twitter di questo blog.

Melamorsicata nel 2011
Melamorsicata nel 2011

Qui potrete trovare le notizie flash sul mondo Apple e tecnologico, anche se nei limiti dei 280 caratteri. Chi volesse approfondire quegli argomenti può sicuramente trovarli nei tanti siti italiani che traducono le notizie americane, oppure semplicemente può leggere direttamente le fonti dai siti americani in inglese.

Quindi ricapitolando da oggi questo sito non proporrà più le “solite notizie” che trovate ovunque. A mezzanotte ci sarà l’indicazione di un gadget, di un’app o una curiosità per iniziare bene il nuovo giorno, mentre alle ore 9:00 sarà pubblicato un approfondimento con informazioni che non troverete in altri blog. Siete ovviamente invitati a partecipare alla discussione del giorno nei commenti.

Per chi necessita di notizie flash può consultare la colonna di destra del sito (desktop) oppure seguire l’account di Twitter Melanews da mobile. Spero che la novità vi piaccia. Se volete potete lasciare un feedback in merito a questa decisione.

Melamorsicata nel 2014
Melamorsicata nel 2014

11 Comments

  1. Ottimo, piccole news e rumors tanto ormai si leggono ovunque.
    Quello che serve è qualità editoriale.
    In bocca al lupo!
    Questi cambiamenti necessitano di coraggio ma possono fare la differenza.

  2. Bravo Kiro un’approccio più che giusto!

    Leggo sempre e non scrivo mai, ma stavolta volevo appoggiarti in questo cambiamento che come tutti i cambiamenti non è semplice affrontare.
    Inutile spammare tutti lo stesso contenuto rimasticato (anche se fatto con qualità).
    Se si vuole che il contenitore funzioni bisogna pensare ai contenuti.
    Personalmente ho apprezzato la nuova direzione presa dagli articoli e non vedo l’ora di leggere i prossimi.

    In bocca al lupo.

  3. Sono completamente d’accordo con tutto quello che hai scritto. Parola per parola. Mi piace molto la nuova linea editoriale. Sono sicuro che la scelta sarà premiata

  4. Mi trovi completamente d’accordo, pochi contenuti di qualità con l’ultimo in evidenza. E magari qualche contenuto corposo potremmo anche proportelo perché è più probabile poter contribuire sapendo tutto di niente piuttosto che sapendo niente di tutto.

  5. Ti suggerisco di valutare Kiro, a parità di effor profuso, l’ipotesi di un mix fra articoli news da 200 parole ed editoriali opportunamente marcati ed evidenziati.

    Darebbe un maggiore refresh e “mobilità di contenuti” al sito.

    in bocca al lupo.

  6. Ricordo bene che il primo sito che visitai sul mondo Apple fu Tevac e Melamorsicata. Cavolo, son già passati 15 anni! Mi fai sentire vecchio 😉
    A parte gli scherzi, complimenti, e continua così. Non mollare.

Cosa ne pensi?