Apple lavora ad un iPhone curvo con sensori di prossimità delle dita

brevetto iPhone pieghevole

In passato abbiamo visto vari brevetti dell’iPhone pieghevole. Ne abbiamo uno del 2016 a libretto, uno del 2017 a papiro e uno di quest’anno flessibile. Bloomberg spinge ancora di più in questa direzione dopo aver sentito un ricercatore.

In base a questa fonte diretta si evince che Apple stia lavorando ad un iPhone pieghevole. L’indiscrezione al momento dichiara che il dispositivo è in fase di prototipo, quindi in realtà potrebbe essere accantonato nei mesi o anni a venire.

L’obiettivo, dichiara questo ricercatore, è realizzare un iPhone con schermo flessibile. Non ai lati come accade attualmente con i telefoni di Samsung, ma verso l’interno. In realtà un esperimento del genere è già stato fatto da LG, con il modello G Flex 3.

Secondo le indiscrezioni lo schermo dovrebbe usare la tecnologia dei microLED, contro gli OLED usati attualmente con gli iPhone X. Inoltre la società starebbe lavorando ad un nuovo sensore di prossimità, per effettuare delle operazioni avvicinando le dita allo schermo, non toccando il display direttamente.

La stessa fonte dichiarò, qualche giorno fa, che Apple abbandonerà i processori Intel a favore di una nuova linea prodotta all’interno.

Cosa ne pensi?