La presentazione dei nuovi sistemi operativi è avvenuta nel corso dell’ultima WWDC 2021. Nel frattempo la società ha rilasciato 8 versioni beta prima di arrivare alla release candidate per iOS 15 e iPadOS 15. Sotto al record di 12 versioni beta di iOS 12.

Ora finalmente gli aggiornamenti sono disponibili per tutti. Ma cosa cambia? Ecco un riassunto:

iOS 15

  • FaceTime con Spatial Audio e isolamento dell’audio dell’interlocutore
  • Effetto Bokeh in FaceTime
  • Possibilità di creare link per le chiamate FaceTime
  • Full Immersion per gestire vari scenari di concentrazione dove si disattivano le notifiche durante la giornata
  • Possibilità di selezionare il testo nelle immagini
  • Nuovo Safari con supporto alle estensioni
  • Le nuove mappe con supporto delle indicazioni dei mezzi di trasporto pubblici
  • Nuovi strumenti per la privacy
  • L’uso degli hashtag nelle note
  • iCloud+ con Hide My Email e HomeKit Secure Video
  • L’analisi della camminata nell’app Salute

Purtroppo funzioni come SharePlay in FaceTime per condividere la visione di film o musica sono stati rimandati a un aggiornamento futuro. iCloud Private Relay per offuscare il proprio IP è in beta e alcuni servizi sono solo per gli USA, come Siri e dettatura in offline.

iOS 15 è compatibile con tutti gli iPhone a partire dall’iPhone 6s incluso.

iPadOS 15

  • Widget posizionabili ovunque
  • L’App Library
  • Un nuovo sistema multitasking con Shelf per avere le miniature delle pagine
  • Quick Note per scrivere un appunto veloce spostando il dito verso l’alto partendo dall’angolo inferiore destro del tablet
  • Nuovo Safari

SharePlay per FaceTime come per iOS 15 è stato rimandato a un aggiornamento futuro. Stesso destino per Universal Control, che permette di rilevare automaticamente gli schermi e tastiere dei Mac vicini, in quanto richiede Monterey che non è stato ancora rilasciato.

La compatibilità è assicurata con gli iPad mini 4 e superiori, iPad Air 2 e superiori, iPad 5 e superiori e tutti gli iPad Pro.

watchOS 8

  • L’app Casa ridisegnata
  • L’app respirazione ora si chiama Mindfulness
  • Supporto a nuovi workout come Pilates e Tai Chi
  • Nuove Watchface
  • Nuovo Scribble per scrivere messaggi usando le dita
  • Supporto a Full Immersion

Funzioni come il supporto di carte di identità e patenti al momento sono disponibili solo negli USA.

La compatibilità è prevista per tutti gli Apple Watch serie 3 e superiori. Vengono abbandonati quindi gli Apple Watch 1 e 2.

tvOS 8

Altre funzioni come SharePlay di FaceTime saranno aggiunte in seguito.

Trovate le novità minori di questi sistemi operativi in questa pagina. Gli aggiornamenti sono tutti in Impostazioni > Generali > Aggiornamento software.

Leave a comment

Cosa ne pensi?